QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 12°27° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 19 settembre 2019

Attualità venerdì 25 settembre 2015 ore 15:05

Un robot e i suoi selfie con la torre

Walk-Man è il primo umanoide ad aver riprodotto (con successo) la celebre illusione ottica delle mani che sembrano sorreggere il monumento



PISA — Dopo Will Smith, Katy Perry, Kobe Bryant e migliaia di turisti ogni giorno, anche i robot vogliono immortalarsi con la torre. Oggi, infatti è toccato a Walk-Man, l'umanoide realizzato dall’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova in collaborazione con il Centro di ricerca Piaggio dell’università di Pisa, che grazie al sofisticato sistema Softhand che muove suoi arti superiori, ha riprodotto la celebre illusione ottica delle mani che sembrano sorreggere la Torre Pendente. Per chi se lo fosse perso, oggi pomeriggio, a partire dalle 16, il robot sarà invece esposto in largo Ciro Menotti.

L’esibizione di Walk-Man, finanziato dalla Commissione Europea, ha rappresentato un’eccezionale anteprima di Bright 2015. La Notte dei Ricercatori in Toscana, la manifestazione che animerà il pomeriggio e la serata di oggi, venerdì 25 settembre a Pisa e in diverse altre città della Toscana.

Nella dimostrazione pisana, Walk-man è stato guidato da alcuni ricercatori del Centro Piaggio e dell'Istituto Italiano di Tecnologia, oltre che dal professor Antonio Bicchi, docente di robotica dell’ateneo pisano e co-coordinatore scientifico del progetto, e da Nikolaos Tsagarakis, co-coordinatore scientifico dell'Istituto Italiano di Tecnologia.

Montato a tempo di record di fronte al Museo delle Sinopie, ha prima salutato le centinaia di turisti e di curiosi che erano presenti in Piazza dei Miracoli e poi provato alcuni scatti con la Torre sullo sfondo.

"È stato emozionante vedere un prodotto avanzato della moderna tecnologia italiana - ha detto il professor Bicchi - muoversi in una delle Piazze che meglio illustrano la storia, la genialità e la capacità creativa del nostro Paese nel mondo".

E ha poi spiegato: "Le abilità del robot discendono dalla forma umanoide, necessaria per un robot che in futuro dovrà convivere con gli uomini e adattarsi ai loro ambienti. Le mani, per esempio, sono uno sviluppo della Pisa/IIT SoftHand, basata su un disegno e un principio di funzionamento simile a quello di una mano umana".

Walk-man è alto un metro e 85 centimetri e pesa 100 chili, ed è stato costruito in soli dieci mesi. È munito di batteria che gli permette di avere un’autonomia di oltre un’ora ed è in grado di camminare, guidare un’auto tipo Ranger, aprire porte, utilizzare strumenti di lavoro come un trapano, chiudere e aprire una valvola industriale. Il robot è infatti dotato di alcune caratteristiche uniche: il movimento elastico dei giunti che gli permettono di avere un movimento fluido e sicuro nell’interazione con l’uomo e con l’ambiente; un ridotto consumo d'energia; leggerezza delle gambe prive di motori lungo la parte bassa; versatilità e destrezza nella manipolazione.

Il busto è in grado di ruotare di 180 gradi, facilitando così la manipolazione degli oggetti in ogni direzione intorno al robot, mentre le braccia possono ruotare all’indietro facilitando le azioni dietro la schiena. Il suo design consente di unire robustezza e flessibilità. È realizzato in Ergal, titanio, ferro e plastica.

Ideato per svolgere funzioni tra loro molto diverse, per far fronte a diversi ipotetici scenari potenzialmente pericolosi per l’uomo, Walk-man nello scorso giugno ha rappresentato l'Italia e l'Europa al Darpa Robotics Challenge, la più importante competizione mondiale di robotica umanoide.

"Quella a cui lo abbiamo messo alla prova oggi- continua Bicchi- è una versione ludica di quello che può fare realmente walk- man. Può usare attrezzi, può guidare, aprire porte ed essere telecomandato a distanza per affrontare situazioni di pericolo senza mettere a repentaglio la vita dei soccorritori".

Alcune delle potenzialità di Walk- man potranno essere osservate oggi pomeriggio, a partire dalle 16, allo stand in largo Ciro Menotti.



Tag

Distrugge la Ferrari: l'accelerazione, la frenata e lo schianto

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica