QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 10° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 25 marzo 2019

Politica lunedì 18 agosto 2014 ore 17:08

La campagna elettorale è costata 2300 euro

Juri Taglioli
Juri Taglioli

Taglioli: “la trasparenza è un atto dovuto nei confronti dei cittadini e un punto qualificante del nostro programma”



VICOPISANO — Ecco il resoconto del mandatario elettorale del candidato sindaco Juri Taglioli, poi riconfermato alla guida del municipio che nello spirito di rendere un servizio di trasparenza ai cittadini divulga le spese che hanno caratterizzato la campagna elettorale della coalizione che sostiene il sindaco Taglioli. “Anche se in un Comune al di sotto dei 15mila abitanti questo non corrisponde a un obbligo di legge - dice il sindaco Juri Taglioli ci teniamo ad assolvere a quello che per noi è un atto dovuto nei confronti dei cittadini. Del resto era ed è un punto qualificante del nostro programma: etica, trasparenza e legalità, come testimonia anche la rinnovata adesione  alla Carta di Pisa, sono i cardini della nostra azione amministrativa”.

Le spese totali della coalizione (inerenti al materiale promozionale:
manifesti, facsimile delle schede elettorali, segnalibro di  presentazione dei candidati, programmi e volantini, tutti rigorosamente stampati in carta riciclata
) formata da Partito Democratico, Rifondazione Comunista, Sinistra Ecologia e Libertà e Partito Socialista Italiano, sono state di 2.381,60 euro e sono state coperte da contributi personali, contributi dei partiti e cene di autofinanziamento. Per entrare nel dettaglio: 434,60 euro a carico degli amministratori e 1.320 euro a carico dei partiti, con la seguente suddivisione (ogni partito ha corrisposto 110 euro per ogni
candidato in lista): Pd 880 euro, Sel 220 euro e Rifondazione 220 euro. Il
resto delle spese, 627 euro, è stato coperto da due cene di autofinanziamento organizzate dalla Lista e molto partecipate. 

Ai 2.381,60 euro si aggiungono i 100 euro che il Partito Democratico ha speso per l’incontro pubblico, organizzato in vista delle contestuali elezioni europee, con l’eurodeputata Simona Bonafè, svoltosi il 30 aprile scorso a San Giovanni alla Vena e seguito da un aperitivo lungo con i cittadini.

“Vorrei sottolineare - conclude il Sindaco Taglioli - che molte persone
hanno offerto il proprio tempo e la propria professionalità a titolo
gratuito. Si è spontaneamente formata una squadra intorno ai candidati, un team di cittadini che ha creduto nel nostro progetto e ha dato il proprio contributo di tempo come forma di condivisione dei nostri valori e del nostro programma. Tutti accomunati dalla convinzione profonda che la politica sia un valore, non un costo, e che chi fa politica debba viverla con autentica passione, spirito di servizio, senso di responsabilità e dedizione. La politica è l’arte del possibile, ciò che ci permette di realizzare insieme, passo dopo passo, un mondo migliore dove vivere e dove far crescere i nostri figli”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Cronaca