QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 14° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 25 marzo 2019

Politica domenica 25 novembre 2018 ore 12:15

Alluvione a Filettole, la Lega attacca

Sopralluogo della deputata leghista Donatella Legnaioli sui luoghi invasi dall'acqua venerdì scorso: "Qualcosa non ha funzionato, si valuta esposto"



VECCHIANO — I cittadini di Filettole guardano con preoccupazione a quanto avvenuto venerdì, con strade e scantinati allagati, nonostante i lavori da poco eseguiti dal consorzio di bonifica. Con loro anche Donatella Legnaioli, deputata della Lega, che ha raccolto lamentele e perplessità sui lavori svolti, preannunciando un esposto alla Procura della Repubblica.

"Alcuni cittadini residenti in Filettole - ha raccontato Legnaioli al termine del sopralluogo - accompagnati dal Comitato Alluvionati di Filettole e da un Consigliere del gruppo di minoranza del Comune di Vecchiano, mi hanno condotto sulla sommità di via dell’Albero dove inizia la costruzione della vasca di decantazione. Appena giunta mi hanno fatto notare alcune lacune nella progettazione che stando alle loro osservazioni, dovranno essere oggetto di approfondimento con i tecnici che hanno realizzato l’opera.


Percorrendo le strade del paese ed in particolare di via Marconi, dove peraltro si vedevano ancora i segni di un’alluvione potenzialmente pericolosa per gli abitanti, almeno da quanto si poteva evincere dai video e foto al momento del disastro, una massa d’acqua dirompente che dalla collina di via dell’Albero scendeva sulla strada di via Marconi comprovandone la sua minaccia. Cittadini inermi che in preda al panico urlavano e affannosamente cercavano di contrastare la massa d’acqua con tavole di legno e materiale preso alla bisogna".

"L’acqua - prosegue il racconto della deputata del Carroccio - si è riversata nelle strade e nelle case, così dicono i cittadini della frazione, perché la costruzione realizzata dal Consorzio di Bonifica Nord non è riuscita a trattenere la massa d’acqua che è caduta il 23.11.2018 alle ore 14.30. 

E pensare, come oggi mi riportava il consigliere dell’opposizione, che alcuni mesi fa, una loro interpellanza chiedeva congiuntamente con il Comitato Alluvionati di Filettole di procedere al collaudo della vasca di decantazione prima della stagione invernale. La Giunta a tale interpellanza dichiarava di essere soddisfatta dei lavori eseguiti e che la situazione Filettole era sotto controllo. Peraltro risulterebbe che tali affermazioni venivano riportate dall’Assessore Nicolini anche sulla stampa locale. Vasca di decantazione che è stata costruita con soldi pubblici , con i soldi dei cittadini e da un estratto del verbale consiliare che mi è stato consegnato in copia, si leggeva che il finanziamento più cospicuo era pervenuto dalla Regione Toscana mentre il Comune impiegava le sue finanze per il 10% ed il 25% veniva impiegato dal Consorzio".


"La domanda che mi pongo è questa - conclude Legnaioli -: perché un opera di ingegneria idraulica appena collaudata non ha trattenuto l’acqua ma ha invaso le case dei cittadini?
Il mio impegno sarà quello di vigilare affinché i cittadini possano avere risposte certe e il territorio sia messo in sicurezza. Questi cittadini vogliono sapere le motivazioni per le quali si sono ritrovati l’acqua e il fango nelle case, nelle strade nonostante fosse presente una vasca realizzata con soldi pubblici. Sarà premura dei consiglieri oggi presenti, di proporre una richiesta di accesso agli atti e il Comitato di riserva di valutare attraverso le vie legali di presentare un esposto alla Procura della Repubblica, affinché la magistratura accerti eventuali responsabilità!"



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica