QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°23° 
Domani 17°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 25 maggio 2019

Attualità venerdì 10 giugno 2016 ore 14:53

A Pisa il primo Innovation Day

La Camera di Commercio lancia l’idea di una Fondazione di partecipazione per sostenere le imprese innovative



PISA — PISA INNOVATION DAY: il primo di una serie di appuntamenti annuali che la Camera di Commercio di Pisa propone a più di dieci anni dalla nascita del Fondo Rotativo per le Imprese innovative; uno “spazio” di confronto interamente dedicato all’innovazione non solo tecnologica, ma anche metodologica e culturale, per fare impresa e generare business. Innovare per crescere: ossia affrontare e vincere le sfide di una competizione globale che riguarda sistemi e imprese, senza snaturare la propria dimensione. Vale per le imprese quanto per un sistema territoriale.

La mattinata ha preso quota con gli interventi di due manager-consulenti di livello internazionale: l’italo-americano Gianfranco Zaccai e lo spagnolo Xavier Marcet. Gianfranco Zaccai ci ha regalato la formula del suo successo, che vede coniugata la capacità innovativa alla comprensione del contesto umano, sociale e culturale in cui si opera. Xavier Marcet ha evidenziato come non esista attività innovativa senza rischio d’impresa ma, soprattutto, ha avvertito la platea di come il rischio più grande per le imprese, sia quello di rimanere ferme e non innovare.

Andrea Bonaccorsi, accademico pisano, ha analizzato punti di forza e debolezza del nostro territorio ed ha lanciato idee per la crescita del sistema innovazione: costruire una governance condivisa tra imprese-università-startuppers-consulenti-poli-PA e saper attingere tra le best practices internazionali eccellenti, per passare da un “egosistema” ad un “ecosistema” dell’innovazione.

La discussione è entrata nel vivo con la tavola rotonda “Dal Fondo Rotativo ad iniziative di sistema” moderata dal giornalista RAI Federico Monechi, che ha messo a confronto la Camera di Commercio di Pisa, con il presidente Valter Tamburini, l’università e la ricerca con Fabio Beltram, Direttore Scuola Normale Superiore, Alberto Di Minin, docente Scuola Superiore Sant'Anna, con il sistema imprenditoriale, con due testimonial innovatori di successo, Silvano Motto, fondatore di Yogitech, ora acquistata dal colosso americano Intel, Gabriele Antonelli, Presidente di Spazio Dati, specializzata nella gestione e analisi semantica di big data nella quale ha fortemente creduto Cerved.

Durante il corso della tavola rotonda, il presidente Valter Tamburini ha dichiarato: “Era giusto, dopo oltre dieci anni di attività, fare il punto sul nostro Fondo Rotativo per le Imprese Innovative. Sotto questo aspetto voglio lanciare un appello per la costituzione di una Fondazione di partecipazione, di cui la Camera di Commercio si rende promotore, uno strumento di aggregazione tra istituzioni della ricerca, dell’imprenditoria e della vita civile, per continuare il cammino intrapreso con maggiore efficacia e flessibilità. Una condivisione che potrà avvenire a diversi livelli: dalla partecipazione al comitato di indirizzo, al cofinanziamento di progetti, fino all’ingresso in qualità di soci. È un percorso che vorremmo intraprendere lasciando aperta a tutti la condivisione e la scrittura del progetto,”

Presenti all’iniziativa oltre 150 persone tra cui consulenti, professionisti e rappresentanti del mondo dell’impresa e delle loro associazioni, dell’Università e degli enti locali, oltre che della politica. Tra questi l’onorevole Maria Chiara Carrozza, i Consiglieri Regionali Antonio Mazzeo, Andrea Pieroni, Irene Galletti, Alessandra Nardini e Roberto Salvini.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cultura