comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 21°30° 
Domani 18°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 06 luglio 2020
corriere tv
Decreto rilancio, ecco le novità da sapere

Attualità sabato 06 giugno 2020 ore 07:00

Accademia dei Georgofili premia ricercatore pisano

Giovanni Caruso
Giovanni Caruso

Giovanni Caruso ha vinto il premio Antico Fattore per la sezione sulle moderne tecnologie di gestione e difesa dell’oliveto



PISA — Giovanni Caruso, ricercatore dell’Università di Pisa, ha vinto il prestigioso premio Antico Fattore, istituito dall’Accademia dei Georgofili nel 1931, per la sezione “Moderne tecnologie di gestione e difesa dell’oliveto”. Caruso, già coordinatore nazionale del gruppo di lavoro “Olivo e Olio” della Società Italiana di Ortoflorifrutticoltura (SOI) e responsabile scientifico del Precision Fruit Growing Lab del dipartimento di Scienze agrarie alimentari e agro-ambientali dell’Ateneo pisano, è stato premiato per la pubblicazione scientifica “High resolution imagery acquired from an unmanned platform to estimate biophysical and geometrical parameters of olive trees under different irrigaton regimes”.

Nella motivazione si legge: “L’articolo, pubblicato su Plos One nel 2019, espone i risultati dell’uso di un drone equipaggiato con fotocamere RGB e multispettrali per la valutazione dei parametri biofisici e geometrici dell’olivo. Il metodo di stima per la misura della chioma dell’olivo, innovativo, messo a punto durante la ricerca, permette di monitorare vari parametri dell’olivo, dallo stato nutrizionale al vigore vegetativo e alla qualità dei frutti, permettendo così di introdurre nuove modalità di gestione degli oliveti. L’elevata qualità scientifica del lavoro trova adeguata conferma nell’elevato Impact Factor della rivista”. La tematica della pubblicazione è oggetto delle recenti attività del gruppo di ricerca guidato da Giovanni Caruso in olivicoltura e viticoltura di precisione.

Il “Premio Antico Fattore”, nato a Firenze nel 1931, assunse il nome della trattoria (che è tutt’oggi all’angolo di via Lambertesca con via dei Georgofili), nella quale si riunivano, i mercoledì sera, alcuni tra i maggiori esponenti del mondo culturale, non solo cittadino, rappresentanti del mondo della letteratura, dell’arte, della scienza e in particolare della poesia, della pittura e della musica.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca