QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 8° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 18 novembre 2017

TURBATIVE — il Blog di Franco Bonciani

Franco Bonciani

Franco Bonciani, fiorentino, vicepresidente della Federnuoto Toscana, uomo di sport in generale e piscinaro in particolare. Con uno sguardo attento e scanzonato su quello che gli succede attorno

Super Mario alle Olimpiadi!

di Franco Bonciani - lunedì 30 ottobre 2017 ore 13:24

Super Mario
Super Mario

I nerd di tutto il mondo esultano, dopo la decisione del Comitato Internazionale Olimpico, sabato 28 ottobre, di riconoscere i videogames come attività sportiva. C'è bisogno di parecchio allenamento, per essere bravi giocatori a FIFA, Tekken, Warcraft. Per tacere poi di Pokémon Go, che costringe i giocatori a camminare chilometri su chilometri per catturare un mostriciattolo raro o conquistare una palestra, sfidando il traffico e i vaffa degli automobilisti mentre con lo sguardo inchiodato sullo smartphone attraversano la strada.

Questi sono i nuovi campioni dello sport, esultiamo insieme. Non sarà più necessario perdere tempo e buttare soldi che non ci sono nelle pubbliche amministrazioni per costruire piscine, palestre, campi di calcio. Potremo vantare 60 milioni di sportivi praticanti, basta starsene a casa, avere una console e un joystick, e da soli sfidare il mondo. Campioni!

Risolveremo un sacco di problemi: intanto, non sarà più necessario fare tanta strada per andare agli allenamenti in orari improbabili sfidando il traffico e le intemperie. Abbatteremo i costi per la pratica sportiva, ed i proventi di questa attività daranno lavoro a milioni di negozi di elettronica sparsi per il mondo. Potremo, finalmente, organizzare delle manifestazioni senza porci il problema del villaggio atleti o delle opere di urbanizzazione. Certo, mancherà il contatto fisico, e crollerà il mercato dei profilattici, che tanta parte hanno avuto nelle ultime olimpiadi, ma del resto questo, per i nerd, non è mai stato un problema: si bastano da soli!

Noi antichi, che tutti i giorni ci illudiamo di lavorare per fare crescere sani e socialmente abili tanti giovani sportivi, insegnando nuoto ed altro, probabilmente ci dovremo adeguare. Speriamo che presto la Nintendo o altri produttori di videogames facciano qualcosa di virtuale per il mondo acquatico: sogno una finale dei 100 sl con Weissmuller, Spitz, Montgomery, Biondi, Van Den Hoogenband, Popov, Cielo e Dressel. 

E se cambierà l'idea di fisico bello ed atletico, amen: nuovi modelli di bellezza sono pronti per prendere il sopravvento. Fanculo all'addome scolpito, le spalle larghe, il lato B da paura. Fanculo anche al David di Michelangelo e ai Bronzi di Riace: Botero, del resto, era da tempo in agguato e c'è sempre piaciuto.

Non è ancora dato sapere se trigliceridi e colesterolo beneficieranno di questa nuova frontiera dell'attività fisica, se dolori articolari e mal di schiena trarranno giovamento da un salto di Super Mario, magari si stabiliranno protocolli medici ad hoc in accordo fra le case produttrici di videogames e quelle farmaceutiche.

E anche se siamo un po' delusi che questa scelta non sia stata fatta prima, quando noi si giocava con Monopoli, Risiko! o alla battaglia navale, la strada è tracciata, andiamo avanti.

Dopo aver visto cani portati in giro sul passeggino, la nazionale di calcio sponsorizzata da una ditta di scommesse, Trump presidente degli Stati Uniti, ci resta solo una certezza: siamo pronti per l'estinzione.

Franco Bonciani

Articoli dal Blog “Turbative” di Franco Bonciani

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Politica

Lavoro