QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 9° 
Domani -3°7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 20 novembre 2018

Attualità mercoledì 07 novembre 2018 ore 08:55

Maxi finanziamento per il FabLab

Il vicesindaco Dario Rollo (foto Facebook)

Dalla Regione 150mila euro per il progetto sull'innovazione e il trasferimento tecnologico. Il vicesindaco Dario Rollo: "Sfida ambiziosa"



CASCINA — Il comune di Cascina ha ottenuto un finanziamento regionale  pari a 150mila euro in due anni per il progetto FabLab sull’innovazione ed il trasferimento tecnologico. Lo rende noto il vicesindaco Dario Rollo, che in una nota sottolinea come la variazione di bilancio, approvata nell’ultimo consiglio comunale, e la firma delle convenzioni tra Regione, Comune e Polo Tecnologico di Navacchio avviino di fatto il progetto che prevede il potenziamento e lo sviluppo di una rete regionale dei FabLab al fine di promuovere, in modo integrato, le attività di tali infrastrutture e contribuire allo sviluppo di nuove conoscenze e competenze, di nuove modalità di progettazione e costruzione degli oggetti, basati sulla manualità, la tecnologia, la collaborazione, il design e la sostenibilità. 

Per sviluppare il progetto è stato individuato il Polo Tecnologico di Navacchio, società nella quale il Comune di Cascina detiene il 46,01 per cento delle quote societarie. 

"Il comune  - afferma il vicesindaco -è stato sin dall’inizio un attore importante e che ha sviluppato, in collaborazione con lo stesso Polo, le modalità per l’ottenimento del finanziamento. Le attività che saranno implementate riguarderanno principalmente il potenziamento del FabLab Polo Navacchio attraverso il completamento della fornitura di attrezzature, strumentazioni, materiali; la mappatura dei FabLab presenti in Toscana con analisi dei modelli organizzativo-funzionali; il coordinamento delle attività di promozione ed animazione territoriale, ospitando/promuovendo eventi, visite guidate, workshop ed ulteriori incontri tematici; l’organizzazione di percorsi formativi e di tutoring per gli istituti scolastici, le piccole imprese e per tutti coloro che sono interessati a sviluppare conoscenze di digital fabrication; lo sviluppo di progetti prototipali con le Pmi e la fornitura di servizi per l’avvio di nuove imprese della manifattura digitale.

“Dimostrazione  - conclude Rollo - che l’amministrazione comunale crede fortemente nel Polo Tecnologico come centro di indubbio interesse, nonostante la gestione alquanto discutibile del passato che ha creato perdite e disequilibri finanziari importanti. Nonostante ciò, le numerose aziende insediate e le centinaia di lavoratori dimostrano che il Polo può offrire strutture e servizi idonei allo sviluppo di start up e consolidare le aziende più strutturate nei settori tecnologici. L’amministrazione sta cercando, sin all’insediamento, insieme al management societario, di indirizzare le scelte strategiche verso un futuro che dovrà vedere il Polo come un centro di attrazione del settore nel panorama non solo regionale ma nazionale ed internazionale. La sfida è ambiziosa, ma non spaventa gli amministratori cascinesi e tutti gli attori coinvolti".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Attualità