QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi -2°7° 
Domani -5°8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 17 dicembre 2018

Imprese & Professioni lunedì 08 ottobre 2018 ore 11:15

Come la tecnologia sta rendendo il trading dei titoli più accessibile

​Nonostante le rassicurazioni di Powell durante il debutto come presidente della Federal Reserve, è troppo presto per comprendere le reali cause delle fluttuazioni dei mercati degli ultimi anni.



ITALIA — Con miliardi di dollari persi, riconquistati e poi persi nuovamente, nel giro di poche settimane, se non giorni. Negli ultimi anni, sono cambiate un po' troppe cose e probabilmente, non è ancora chiaro a cosa porterà la reale interazione tra uomo e macchina applicata ai mercati e alle applicazioni azionarie.

Il trading in ETF, in particolare quando è rapido e automatizzato, è solo una delle tante preoccupazioni legate al funzionamento dei mercati azionari e obbligazionari. In parole povere, le transazioni ora sono gestite meno da persone che urlano a squarciagola e agitano le carte e molto più da software e computer. Questo cambiamento, che colpisce miliardi di dollari in tutto il mondo e merita più attenzione di quanto non ne riceva attualmente.

L'aumento degli ETF evidenzia il crescente ruolo della tecnologia nei mercati. Gli ETF sono panieri a basso costo di azioni o obbligazioni, che rispecchiano gli indici o riflettono i temi d'investimento, come i produttori di semiconduttori o le scorte globali dei consumatori. Possono essere acquistati e venduti come titoli azionari e ora rappresentano fino al 30 percento di tutti i titoli azionari statunitensi (Fonte Bloomberg).

Ma gli ETF operano come unità. Se possiedo un ETF di tutte le grandi società statunitensi e decido di vendere, viene venduto un piccolo pezzo di ogni azienda di quel paniere. Lo stesso vale per i fondi comuni di investimento tradizionali, che esistono da decenni, ma i fondi comuni di investimento possono essere negoziati solo una volta al giorno. Gli ETF vengono scambiati in frazioni di secondo, il che significa che ogni società con azioni o obbligazioni quotate in borsa, può anche essere 'scambiata' in frazioni di secondo, con la stessa rapidità con cui un programma per computer può elaborare i dati.

I programmi e gli algoritmi che li guidano, stanno cominciando a stravolgere e distorcere il business multimiliardario di acquisto e vendita di azioni e obbligazioni.

Per quasi due anni, i mercati azionari globali sono stati calmi. Stranamente calmi. Tra febbraio 2016 e febbraio 2018, le azioni statunitensi sono aumentate costantemente e non hanno mai subito un calo evidente, se non piccole percentuali. La politica degli Stati Uniti è stata drammatica, così come le crisi globali, ma i mercati finanziari, dopo anni di turbolenze e dopo l'implosione finanziaria del 2008, sono stati placidi.

All'inizio di febbraio, la calma si è conclusa in modo spettacolare. Con ondate di vendite e acquisti frenetici, il Dow Jones Industrial Average è salito e sceso di centinaia di punti in poche ore (Fonte CNN), così come altri importanti indici globali. Per ora, la frenesia sembra essersi attenuata. Ma quelle settimane hanno sollevato molte preoccupazioni.

Il fatto è che i programmi sono scritti da esseri umani e concepiti per vendere quando i prezzi iniziano a scendere e acquistare quando i prezzi scendono a un livello specificato. La realtà è ben diversa e il fatto che il trading sia oggi più accessibile e comprensibile a tutti, potrebbe non essere la migliore soluzione possibile.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Sport

Attualità