QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 24°24° 
Domani 24°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 23 agosto 2019

Attualità lunedì 20 novembre 2017 ore 09:47

Con la Biennale Pisa si riscopre città d'acqua

La seconda Biennale di Architettura, inaugurata ieri agli Arsenali Repubblicani e al Bastione Sangallo, mette in mostra oltre 80 progetti urbani



PISA — Pisa, con le sue architetture legate al passato glorioso di Repubblica marinara, non poteva che dedicare la sua Biennale di Architettura LabQ 2017 (Laboratorio per la qualità urbana) al rapporto fra le città e l'acqua, sia di un fiume o del mare.

Ad organizzare la manifestazione ancora una volta è l'Associazione Lp, rappresentata da Massimo Del Seppia, Silvia Lucchesini, Fabrizio Sainati e Roberto Silvestri. Al taglio del nastro di ieri hanno partecipato il sindaco Marco Filippeschi e gli assessori all’urbanistica Ylenia Zambito, alla cultura Andrea Ferrante e ai lavori pubblici Andrea Serfogli. Per il Comitato scientifico di LabQ 2017 era presente il presidente onorario Massimo Pica Ciamarra. Presenti all’inaugurazione anche Saverio e Aimaro Isola, dello studio Isolarchitetti,a cui è dedicata la mostra al Fortilizio Torre Guelfa.

I 4 padiglioni della Biennale sono messi a sistema in un percorso lungo l’Arno, che fino al 28 novembre è stato pensato per accogliere i visitatori in un viaggio tra le città, l’acqua e il Mediterraneo. In mostra agli Arsenali Repubblicani (Padiglione Internazionale) e al Bastione Sangallo (Padiglione Pisa) oltre 80 progetti di importanti studi d’architettura italiani ed europei. Curatori dei Padiglioni “Internazionale” e “Pisa” sono Luca Molinari e Lugi Prestinenza Puglisi.

Questo pomeriggio, alle 15 gli Arsenali Repubblicani, il primo incontro con Luca Molinari e Han Tumertekin, che presenterà in prima mondiale il progetto della nuova sede dell’ambasciata turca a Strasburgo.

“Il seme piantato nel 2015 - ha commentato l'architetto Massimo Del Seppia, presidente di Lp - oggi è una piccola pianta che deve ancora crescere. In questa edizione abbiamo cercato di creare i presupposti per un cambio di passo: per questo abbiamo pensato a un comitato scientifico di alto profilo, che ha messo a disposizione idee ed energie per dare un contributo al nostro Laboratorio. La sfida è quella di far diventar questa Biennale un punto di riferimento nella cultura dell’architettura in Italia”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca