QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 25°29° 
Domani 22°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 15 settembre 2019

Cronaca giovedì 02 aprile 2015 ore 12:00

Controlli, verifiche e multe nei Bed & Breakfast

Operazione del comando di Polizia municipale in centro e nelle frazioni del territorio. Impiegate oltre dieci pattuglie. Le contestazioni



PISA — Controlli a tappeto della polizia municiapale dei Bed & Breakfast, d’intesa con la direzione Attività Produttive del Comune.

Sotto la lente, oltre 65 attività, dalle frazioni del litorale a Riglione Oratoio, al centro storico, e rilevate tre infrazioni alla legge regionale (in quanto sono state riscontrate difformità nella licenza, ad esempio un numero di camere e di posti letto superiore rispetto a quanto dichiarato).

Inoltre una struttura è risultata priva di autorizzazione, pertanto l’attività era abusiva e per questa sarà emessa ordinanza di chiusura.

Nell’occasione il personale impiegato ha anche effettuato un controllo specifico sugli adempimenti derivanti dall’imposta di soggiorno che obbliga i titolari di ogni struttura a riscuotere tale importo per poi versarlo al Comune.

Per quanto concerne la verifica si è potuto rilevare che due strutture non hanno mai versato quanto dovuto mentre per altre 6 sono in corso gli accertamenti per appurare se tale tributo sia stato versato. I controlli delle attività hanno riguardato inoltre le insegne e la composizione di ogni locale, che per legge deve essere dotato di cucina, soggiorno e servizi igienici.

Nell’operazione, che è stata disposta proprio in concomitanza dell’inizio della stagione turistica e per la tutela dei sempre più numerosi visitatori in città, sono state impiegate oltre dieci pattuglie della Polizia municipale.

Il fenomeno dei B&B, spiegano dal Comando, è infatti letteralmente esploso negli ultimi anni a dimostrazione della forte attrattiva turistica della nostra città. In pochi anni, infatti, sono sorti sul territorio comunale quasi quattrocento B&B, ma ovviamente non mancano anche le segnalazioni per alcuni disservizi e illegalità che i turisti riscontrano.

Da qui la decisione del controllo massiccio a cui ne seguiranno altri, tutti tesi alla protezione del turista consumatore, sia per la qualità dei servizi offerti, sia per la trasparenza dei prezzi cui i titolari delle attività commerciali, tutte, in genere sono obbligati da svariate norme dettate da leggi nazionali e regionali.



Tag

Il popolo del Prosecco: tra baci gay e drag queen spunta anche Zaia

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca