QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 11°22° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 25 aprile 2019

Attualità mercoledì 11 novembre 2015 ore 15:49

La testimonianza di Toshiko Tanaka

Hanno toccato le coscienze dei presenti le parole di una delle sopravvissute alla bomba di Hiroshima che costò la vita a 140 mila persone



CERRETO GUIDI — La signora Tanaka ha partecipato a un incontro al Museo della Memoria Locale.

Ideata dal Centro di Documentazione di Pisa “Semi sotto la neve”, l’iniziativa è stata promossa, congiuntamente, dai Comuni di Cerreto Guidi e Vinci, che erano rappresentati dai rispettivi sindaci, Simona Rossetti e Giuseppe Torchia. Dopo i saluti dei primi cittadini e dell’assessore alla Pubblica Istruzione di Vinci, Claudia Heimes, la serata ha preso le mosse dalla proiezione di un video.

Uno speciale cartone animato che in modo intelligente e incisivo, ha ricordato la tragedia di 70 anni fa.

Poi la parola è passata a ToshikoTanaka.

Al momento dell’esplosione della bomba atomica su Hiroshima, alle 8.15 del 6 agosto 1945, avevo 6 anni e 10 mesi e mi trovavo a poco più di 2 Km dal Ground zero. Stavo andando a scuola. Vidi - racconta la signora Tanaka - due aerei e subito dopo enormi fasci di luce. Fui come accecata. Poi il buio, il dolore lancinante delle ustioni, la bocca piena di polvere, i capelli bruciati, il corpo annerito, il vestito a brandelli... Mi avvicinai verso casa, trovandola distrutta. Tutto era distrutto".

Per molti anni ToshikoTanaka non ha parlato nemmeno ai figli della sua drammatica esperienza. Nel tempo, però, ha maturato la convinzione che bisognasse raccontare per liberare il mondo dalle armi nucleari.

Un pericolo che resta forte. Basti pensare che oggi, nel mondo, esistono 16.400 testate nucleari. E gli annunci di riduzione non bastano per rassicurare. Il mio compito, tuttavia - conclude la signora Tanaka, fra gli applausi - è quello di testimoniare perché ci sia un cielo azzurro per le future generazioni”.

Alle parole della sopravvissuta, una delle 184mila che evitarono la morte, è seguito un breve dibattito con il pubblico.

Ringrazio ToshikoTanaka - ha detto il sindaco di Cerreto Guidi, Simona Rossetti - perché dalle sue parole, ho raccolto spunti da tradurre nell’agire quotidiano e da inserire nel percorso da fare con le scuole, le associazioni e i cittadini con l’impegno di vedere quel cielo blu evocato da Toshiko”.

Il sindaco di Cerreto Guidi ha partecipato anche al secondo incontro con la signora Tanaka che si è tenuto alla Casa del popolo di Sovigliana, alla presenza delle scuole.

Questi incontri danno la misura - commenta il sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia - dell’importanza che le amministrazioni di Vinci e Cerreto ripongono nell’investire sui temi della memoria, unico antidoto al ripetersi di tragedie come quelle di Hiroshima e Nagasaki”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca