QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 8° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 13 dicembre 2019

Attualità giovedì 08 dicembre 2016 ore 08:40

Il Pisa cambia proprietà, la città gioisce

Il sindaco di Pisa Marco Filippeschi in piazza assieme ai tifosi neroazzurri conferma e gioisce. Adesso mancano solo le firme dal notaio



PISA — "La pressione continua, generosissima e intelligente, della tifoseria e della città ha pagato. Penso davvero che abbia contribuito a dare conferma e slancio alla volontà dei Corrado e dei loro soci che, con sobrietà e serietà, hanno fatto vincere la volontà e hanno dimostrato vero interesse nella difficile trattativa. La partecipazione di questi mesi è stata qualcosa di grande e d’inedito e può contribuire a far partire con il piede giusto l’impresa. Per un progetto sportivo di futuro, quale ci meritiamo".

Queste le parole del sindaco poche ore dopo un accordo atteso da mesi, nel quale la famiglia Petroni ha accettato la proposta di Giuseppe Corrado.

Al momento della firma, in programma la prossima settimana dopo l'approvazione del bilancio da parte della Carrara Holding ( la società che detiene il Pisa ), Magico verserà ai Petroni 1,8 milioni. Nell'accordo Giuseppe Corrado e i suoi soci Viris e Unigasket si fanno carico dei debiti del Pisa ( circa 5,5 milioni ) e prevedono di dare bonus milionari ai Petroni in caso di promozione in serie A.

Esce di scena anche l'ex direttore generale Lucchesi e Giuseppe Corrado sarà il nuovo presidente, pronto a ricevere già da venerdì sera, in occasione di Pisa Bari, l'abbraccio del pubblico.

Proprio i tifosi, che avevano annunciato forme di proteste in mancanza di risoluzioni della vicenda, hanno confermato la partecipazione in massa all'allenamento del pomeriggio di oggi e l'ingresso alla stadio, in maniera regolare, per l'anticipo di venerdì sera all'Arena Garibaldi.



Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Cronaca

Politica