QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 14°17° 
Domani 14°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 22 aprile 2019

Attualità venerdì 16 ottobre 2015 ore 17:35

La città punta sul turismo congressuale

Francesco Voltini e Maurizio Nardi

ViverePisa al Buy Mice di Milano. La sfida? Trattenere di più coloro che transitano nella città della Torre



PISA — "Pisa porta d'ingresso della Toscana e valida alternativa alle città d'arte". E' questo il contenuto del messaggio di promozione turistica che ViverePisa, la rete di imprese di Confcommercio, ha rappresentato al Buy Mice di Milano, il workshop internazionale riservato al turismo congressuale.

“Sono molte le carte che il territorio pisano può vantare al cospetto di operatori internazionali" commentano Maurizio Nardi e Francesco Voltini, rispettivamente presidente e vicepresidente di ViverePisa.

“Abbiamo incontrato una trentina di tour operator fortemente interessati a conoscere le peculiarità del nostro territorio e la tipologia della nostra offerta turistica - racconta Nardi-. Pisa ha la fortuna e il privilegio di essere al centro di infrastrutture decisive per la Toscana: grazie all'aeroporto internazionale con i suoi 5 milioni di passeggeri, ad uno snodo ferroviario da 17 milioni di persone, a infrastrutture autostradali di buon livello, Pisa già svolge oggi e potrà svolgere ancora di più in futuro, il ruolo di pivot strategico rispetto alle altre città d'arte della Toscana”.

La sfida è quella di trattenere di più coloro che transitano nella città della Torre: “Per fare questo e aumentare la permanenza media in città, con ricadute commerciali significative - prosegue Nardi - raccontiamo il nostro territorio, con lo sguardo rivolto oltre la torre di Pisa, come un mix esclusivo di arte, storia, cultura, paesaggio, sport, gusto, gastronomia. Una panoramica della nostra offerta spesso inattesa dai nostri interlocutori che restano straordinariamente colpiti e interessati”.

Un filone fondamentale si conferma quello congressuale: “Con la sua molteplicità di strutture alberghiere, molte di alto livello, e la sua densità infrastrutturale, il territorio pisano è un luogo ideale per il turismo congressuale, un turismo facoltoso che necessita di molti servizi a valore aggiunto, tanta professionalità, e una città massimamente accogliente e funzionale. Non ci nascondiamo che c'è ancora molto lavoro da fare, noi non ci tiriamo indietro”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità