QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 6° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 13 dicembre 2018

Sport venerdì 30 maggio 2014 ore 13:25

Maratona, il sogno olimpico di Ioannis

A volte nello sport nulla è impossibile, e stavolta ci prova un giovane greco che lavora per la Brooks Running di Migliarino a ribaltare certe gerarchie



PISA — La Brooks running, azienda statunitense leader nelle calzature sportive, con sede italiana a Migliarino culla un sogno olimpico. Anzi è un suo dipendente a cullare questo sogno. Si tratta del nazionale greco Ioannis Magkriotelis, che al lavoro da anni in azienda abbina la passione per la maratona con ottimi risultati. Ioannis ha vinto la maratona di Verona ed ha un primato personale di 2h23'08". Per ora il minimo per qualificarsi alle Olimpiadi del 2016 a Rio de Janeiro è molto lontano, occorre infatti un tempo minimo di 2h18'00" sui 42 chilometri.

Ioannis, però, crede ancora nel sogno a cinque cerchi: “E’ un percorso a tappe, una crescita fisica che durerà due anni. Intanto il primo obiettivo è fissato per la velocissima Maratona di Berlino a fine settembre. Vorrei tagliare il traguardo al massimo in 2h20’ per poi allenarmi ancora duramente tutto l’inverno e l’anno prossimo scendere ancora quei 2 minuti”. Ioannis per arrivare a Rio è disposto anche ad allenarsi la notte e nel 2015 vorrebbe tornare in Kenya, come fece lo scorso anno, per potenziare e migliorare la sua corsa:"Ho visto come si allenano i grandi campioni, sarà importante andare li per un definitivo salto di qualità”.

A Giugno è previsto un primo periodo di potenziamento, poi una cronoscalata praticamente in casa, sul monte Serra. Ioannis poi andrà per l'azienda due settimane in Germania:" vorrei cercare per quel periodo una mezza maratona veloce, così da testarmi e capire a che punto della preparazione sarò, così da potermi meglio gestire per il successivo mese di agosto”.Ovviamente grande attenzione all'alimentazione:" Sono un po’ particolare, da sempre bevo tanto latte, almeno un litro al giorno e tanta insalata. Poi pesce, ricco di Omega 3 e Tofu, alimento proteico estratto dalla soia. Tante proteine, necessarie per recuperare bene, alternativa per chi come me mangia poca carne”.Infine sulle calzature Ioannis non ha dubbi, visto che da anni lavora in questo ambito:" Ne ho almeno cinque paia che alterno a seconda del tipo di allenamento da fare. Intanto le Racer ST5, ideali per i ritmi medi e interval-training. 

Reattive ma protettive al punto giusto, poi le Pure Flow, le minimaliste, per i ritmi ancora più veloci e distanze brevi. In gara userò le T7 racer. Leggere, reattive, uniche”. Come accennato sopra, il primo test importante e di un certo prestigio sarà la maratona di Berlino, in programma il 28 settembre. Li Ioannis potrà capire a che punto si trova, e quanto è ancora lontana la strada per Rio 2016.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Cronaca