QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17° 
Domani 11°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 21 maggio 2019

Attualità lunedì 16 gennaio 2017 ore 10:15

"Darsena Europa, rischio erosione"

I presupposti di tutela messi in campo per la salvaguardia del litorale pisano e della sua economia al termine di un incontro con Sib Confcommercio



PISA — Tenere alta l'attenzione sulla Darsena Europa. Il Sib ConfcommercioPisa, con una sua delegazione, nella giornata del 12 gennaio  ha incontrato l’assessore Comunale Ylenia Zambito, referente per i rapporti con gli enti e con i soggetti pubblici e privati coinvolti nella progettazione e nella futura realizzazione dell’opera infrastrutturale della Darsena Europa. 

“L'assessore Zambito- commenta il presidente di Conflitorale ConfcommercioPisa Fabrizio Fontani - ci ha comunicato alcuni importanti passaggi tecnici e politici a tutela del territorio della costa pisana. Primo fra tutti la recente delibera di giunta regionale toscana che individua l’assoluta necessità di predisporre un piano di rischio economico dell’opera, che significa una valutazione basata sulla reale economicità e convenienza economica al momento del completamento dei lavori, ossia se calcolati i tempi e i costi di realizzazione previsti da qui alla realizzazione dell’opera vi sia una effettiva convenienza economica. Inoltre, in una conferenza dei servizi tenutasi al Ministero lo scorso novembre tra tutti i soggetti portatori di interesse rispetto al progetto della Darsena Europa, il Comune di Pisa ha chiesto e ottenuto che venga realizzato prioritariamente uno “studio in vasca” maggiormente predittivo e attendibile rispetto all’andamento delle correnti marine e di possibili fenomeni erosivi”.

Fontani spiega che all’interno del bilancio preventivo 2017, l’amministrazione comunale di Pisa ha stanziato un importo pari a 50mila euto, con possibilità di ulteriore aggiunta, qualora fosse necessario, destinato a finanziare un nuovo e mirato studio tecnico di valutazione. Su un punto fondamentale il comune di Pisa intende essere fermo e irremovibile: “Non saranno accolte proposte di compensazione economica o di altro genere in caso si verifichino fenomeni erosivi ma solo interventi che fermino e arrestino immediatamente la realizzazione dell’opera; primo fra tutti il deposito e lo stoccaggio dei materiali sabbiosi derivanti dal dragaggio che dovranno essere mantenuti in loco, destinati all’eventuale ripascimento da effettuare in tempi immediati e completamente a carico delle ditte impegnate nella realizzazione della Darsena Europa”.

“Da parte del Sib Sindacato Balneari un riconoscimento dell’impegno e del senso di responsabilità e comunque un rinnovato invito al Comune di Pisa e a tutti i soggetti coinvolti a mantenere alta l’attenzione e a mettere in campo tutti quanti i mezzi economici, finanziari, tecnici e politici per valutare attentamente ogni passaggio necessario a scongiurare ogni possibile riflesso negativo per la costa pisana” - conclude il presidente Fontani.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Cronaca

Cronaca