QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 23°28° 
Domani 23°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 16 luglio 2019

Attualità martedì 22 novembre 2016 ore 11:05

Maria Chiara Carrozza presidente di Bioingegneria

Maria Chiara Carrozza

La deputata e docente dell'Istituto di biorobotica della scuola superiore Sant'Anna è stata eletta presidente del gruppo nazionale



PISA — Arriva un nuovo riconoscimento per Maria Chiara Carrozza, docente dell’Istituto di Biorobotica, ex rettore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e ministro dell’Istruzione, università e ricerca, oggi deputata: è stata appena eletta presidente del Gruppo nazionale di bioingegneria, in rappresentanza di professori, ricercatori, dottorandi impegnati in questo settore, presso università e centri di ricerca pubblici e privati in Italia.

Il Gruppo nazionale di bioingegneria promuove e coordina le attività di ricerca e di formazione nei suoi settori di riferimento che, da un punto di vista accademico, corrispondono a Bioingegneria Industriale e a Bioingegneria elettronica e informatica.

Nell’essere stata scelta come nuova presidente, Maria Chiara Carrozza succede a Riccardo Pietrabissa, docente al Politecnico di Milano, giunto a conclusione del mandato. L’elezione si è svolta durante una riunione della giunta del Gruppo  alla quale hanno partecipato tutti i componenti eletti e tutti i precedenti presidenti del gruppo. Le attività della presidente appena eletta saranno coadiuvate dalla Giunta di cui fanno parte professori, ricercatori, studenti in rappresentanza della comunità scientifica di riferimento.

“Sono contenta per questa responsabilità che mi è stata appena attribuita – commenta Maria Chiara Carrozza – perché, dopo aver fatto parte della comunità scientifica dei bioingegneri per oltre venti anni, esserne eletta presidente mi attribuisce un grande onore. Mi metterò subito al lavoro insieme ai componenti della Giunta per proseguire e rilanciare il lavoro a sostegno di formazione, ricerca e sviluppo nella bioingegneria. Queste sono aree strategiche per il futuro del paese, come dimostrato anche dai recenti investimenti del governo per la creazione del Tecnopolo di Milano e per la rete di ‘Centri di competenza’ di Industria 4.0”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Cronaca