QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 21°33° 
Domani 22°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 26 giugno 2019

Politica giovedì 08 giugno 2017 ore 08:43

Mdp sostiene la Cgil e va contro i voucher

L'incontro alla Cgil ( al centro Fontanelli e Ledda )

Incontro nella sede della Cgil di Pisa per i vertici di Articolo Uno, che lancia anche una iniziativa sulla legge elettorale



PISA — Il coordinamento provinciale di Articolo Uno-Mdp ha incontrato Antonio Ledda, segretario provinciale della Cgil, lunedì nella sede del sindacato. Il Movimento ha voluto manifestare il proprio sostegno al sindacato e ai suoi iscritti, il cui sforzo di promozione del referendum sul lavoro è stato svilito dal governo, che ha poi reintrodotto lo strumento dei voucher senza alcun confronto con le parti sociali.

"Abbiamo espresso l'auspicio e la volontà comune - affermano dal coordinamento - che sul territorio si possa aprire un dialogo con tutte le forze politiche, sindacali e associative che si impegnano per la tutela del lavoro: se i maggiori partiti a livello nazionale sembrano andare in una direzione opposta, con un sempre più dichiarato obiettivo di disintermediazione, Articolo Uno conferma invece il suo impegno costitutivo per il lavoro, a fianco del sindacato e dei lavoratori e vuole rilanciare la lotta per la dignità del lavoro, come lotta alle disuguaglianze e alle ingiustizie sociali, a partire dai prossimi appuntamenti: sarà presente all'assemblea pubblica di venerdì convocata a Pisa dalla Camera del Lavoro; a Roma, parteciperà alla manifestazione nazionale del 17 giugno".

“Contro lo scippo del referendum e il Parlamento dei nominati - per il lavoro, l'uguaglianza, la democrazia” è il tema dell'assemblea provinciale aperta che Articolo Uno-Mdp organizza a Pisa, nella sede di via San Martino, 82 lunedì 12 giugno alle ore 21,15. Saranno presenti Tea Albini, capogruppo di Articolo Uno nella Commissione Affari sociali della Camera, e Dalida Angelini, segretaria generale della Cgil regionale della Toscana. Con questa iniziativa - spiega il deputato di Articolo Uno-Mdp Paolo Fontanelli - vogliamo tenere strettamente congiunti il tema del lavoro e quello della democrazia. Il sistema elettorale approvato in commissione alla Camera con la blindatura di PD, M5S, Forza Italia e Lega prevede una sola scheda in cui non è possibile scindere il voto al candidato nell’uninominale da quello del partito, che si porta con sé il listino dei candidati nel proporzionale, ovviamente con un capolista di fatto. 

Dunque si tratta di un modello che ripropone pienamente la logica dei “nominati”. 

"Ciò che si sta delineando è un quadro assai preoccupante per il futuro del Paese - prosegue il parlamentare pisano -, perché, appunto, l’unica prospettiva possibile, sulla base dei sondaggi odierni, o è quella di un governo PD-Forza Italia oppure di nuove elezioni in tempi rapidi. Per modificare il quadro è quindi essenziale che alle elezioni si presenti una lista di sinistra aperta in grado di superare lo sbarramento del 5% e di conquistare una posizione che possa rompere i giochi centristi in atto.
 Un primo passaggio - conclude Fontanelli -, nei prossimi giorni, è quello di rendere evidente la forzatura inaccettabile attuata dal Pd sulla vicenda dei voucher e di sostenere la battaglia della Cgil contro lo scippo del referendum perpetrato con l’emendamento alla cosiddetta manovrina. Dietro a questa operazione c’è l’obbiettivo della più totale deregolamentazione e decontrattualizzazione del mercato del lavoro e l’idea che l’economia si rilancia solo riducendo il costo del lavoro e comprimendo le condizioni e i diritti dei lavoratori. Per questo è importante andare in piazza: noi aderiamo alla manifestazione della CGIL del 17 giugno a Roma. E organizziamo la partecipazione con un pullman dalla provincia di Pisa."



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità