QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 14°16° 
Domani 14°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 20 maggio 2019

Attualità venerdì 10 marzo 2017 ore 18:55

Pisa Mover, inizia il countdown

La navetta entrerà in funzione il 18 marzo. Un incontro alla Leopolda per illustrare l'intero sistema del suo funzionamento e i benefici dell'opera



PISA — "L'entrata in funzione del Pisa Mover il prossimo 18 marzo sarà un evento storico per la città che segna in maniera netta la vocazione di Pisa all'innovazione, anche in chiave di mobilità sostenibile, di politiche sugli accessi delle auto in città e di cura della salute pubblica". Con queste parole i responsabili della segreteria comunale Pd per il piano strategico Sandro Gallo, Andrea Vignini e Giancarlo Vecchi annunciano un incontro pubblico alla stazione Leopolda per illustrare l'intero sistema di funzionamento del Pisa Mover, la navetta sopraelevata che verrà inaugurata il 18 marzo.

L'incontro, aperto a tutta la cittadinanza, si svolgerà mercoledì  15 marzo alle 18 e vedrà la partecipazione del segretario cittadino del Pd Giovanni Viale, il sindaco Marco Filippeschi, l'assessore alla mobilità Giuseppe Forte, l'amministratore unico di Pisamo Fabrizio Cerri e Massimo Ferrini di Tages.

"Il Partito democratico - si legge in una nota dei responsabili della segreteria- ha svolto un ruolo decisivo nell'indirizzo politico dell'azione amministrativa verso investimenti infrastrutturali come questo. Un’opera infrastrutturale di trasporto che quando sarà in funzione, avvicinerà ancora di più Pisa alle grandi città europee sul piano della modernità e dotazione d’avanguardia di mezzi di trasporto pubblico".

"L’intermodalità, la sostenibilità e l’efficienza del trasporto pubblico - aggiungono- sono al centro di tutte le attività politiche di programmazione e sviluppo di un territorio e l’Europa ha deciso di finanziare il Pisa Mover, con 21 milioni di euro, proprio per questa sua valenza e funzionalità d’infrastruttura al servizio della mobilità sostenibile e dello sviluppo economico. Una decisione che si è basata su un progetto chiaro, serio, realistico e lungimirante cui ha creduto anche il privato che l’ha realizzato investendoci circa 50 milioni di euro".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Spettacoli