QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi -1°11° 
Domani -3°7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 06 dicembre 2016

Attualità domenica 28 febbraio 2016 ore 11:00

Piuss, a che punto siamo

Cittadella Galileiana, ex Stallette, giardino Scotto, mura e percorsi turistici. Come procedono gli interventi inseriti nel progetto

PISA — Recupero degli Arsenali Repubblicani e del Fortilizio della Torre Guelfa

Concluso nell’ottobre 2015 il recupero degli Arsenali, con inaugurazione alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Inaugurato il recupero del Fortilizio nel febbraio 2016. Sono in corso alcuni lavori di manutenzione straordinaria riguardanti la Torre Guelfa che renderanno fruibile anche questo bene. Tali lavori si concluderanno entro il mese di marzo 2016.

L’ipotesi iniziale del 2009 prevedeva che tali spazi fossero destinati a servizi di supporto al Museo delle navi antiche, non ancora attivo, anche attraverso lo spostamento del terminal bus nell’area della Bechi Luserna, nell’ambito del progetto caserme attualmente in fase di revisione.

Nel mese di aprile/maggio 2016 verrà pubblicata la prima fase del bando di gestione. Si prevede infatti un primo stadio tramite il quale raccogliere idee e possibili piani di gestione ed un secondo stadio con la gara per la gestione vera e propria, sulla base del miglior progetto risultante dalla prima fase.

Gli spazi recuperati consentono non solo attività attrattive dal punto di vista turistico, ma anche espositive, per eventi e manifestazioni, conviviali, laboratoriali, commerciali di qualità. Una volta avviate le attività del Museo delle Navi saranno possibili e auspicabili sinergie e interazioni. I beni quindi si inseriscono nello stesso contesto degli Arsenali Medicei col Museo delle Navi, dei Vecchi Macelli col Museo di Galileo e nell’area a verde della Cittadella per la quale è stato redatto un progetto di recupero complessivo. Si crea nei fatti un nuovo polo di attrazione culturale, turistico, economico che si pone in continuità fisica con Piazza del Duomo, attraverso anche il nuovo Polo museale d’Ateneo presso l’Orto botanico di via Roma.

Ex Stallette

Dopo le difficoltà dovute alla procedura fallimentare della ditta che originariamente aveva vinto la gara di appalto, sono in corso i lavori di completamento dell’opera con nuova ditta. Entro la fine di giugno 2016 è prevista la fine dei lavori ed il conseguente collaudo.

Le opere relative al finanziamento Piuss nell’area dei Vecchi Macelli sono completate e sono in corso i collaudi complessivi.

Per la realizzazione del Museo di Galileo, integrato con il museo del Calcolo, la Ludoteca Scientifica, spazi per imprese, spazi commerciali e collaterali a quelli espositivi, la Regione Toscana ha stanziato 5 milioni di euro con la Legge di Stabilità 2016. Di questi, 3 milioni sono destinati al completamento e al rafforzamento infrastrutturale (potenziamento approvvigionamento energetico, sistemazione aree esterne, predisposizione alla musealizzazione degli spazi non già destinatari di finanziamenti PIUSS, recupero del tratto di mura medievali e della Torre di Sant’Agnese, riqualificazione delle aree d’accesso di viale Bonanno Pisano, via Rustichello e via Nicola Pisano). Gli altri 2 milioni sono destinati all’allestimento museale in senso stretto.

E’ in corso la redazione del progetto definitivo riguardante i 3 milioni di lavori. Entro giugno/luglio è prevista la gara per questi lavori per i quali si prevede una conclusione entro il 2017.

L’area è stata oggetto di un protocollo d’intesa tra Comune e Università di Pisa. E’ stato redatto uno studio di fattibilità anche attraverso un percorso partecipativo. E’ in corso la evoluzione di questo studio di fattibilità in piano economico finanziario. Entro giugno/luglio 2016 verrà pubblicato anche il bando per la redazione del progetto definitivo del museo e per la gestione dell’intero complesso.

La mission del progetto della Cittadella Galileiana è quello di raccontare la scienza al grande pubblico, attraverso la presentazione del personaggio e dell’opera scientifica di Galileo, e più in generale di Pisa, città natale dello scienziato. Il progetto intende promuovere, difatti, un dialogo tra la scienza, la storia della scienza e la storia in senso stretto, basilare per comprendere l’essenza del contributo degli scienziati, ma anche un percorso divulgativo, in cui siano aggregati la scienza, la didattica museale e gli studi sulla formazione, come processo che riguarda non solo i bambini e i giovani studenti, ma tutti i cittadini di tutte le età. Per quanto attiene lo Spazio Imprese/Ricerca, ubicato nelle ex Stallette e in parte nei Vecchi Macelli, si prevede sia l’insediamento di nuove imprese che attività di “integrazione e fertilizzazione” di start up. Per favorire la formazione di una particolare atmosfera di ricerca e cultura è prevista la presenza di uno Spazio Svago, in parte all’interno degli edifici, con un Caffè Tech e uno Shop Tech, per trovare ulteriore sviluppo nelle ampie aree esterne, dove potranno essere svolte attività culturali di vario genere.

Riqualificazione del Giardino Scotto

Inaugurato nel settembre 2013 il Bastione Sangallo riqualificato e adesso fruibile e utilizzato per convegni, mostre, eventi. E’ in corso la gara per ulteriori lavori necessari all’abbattimento delle barriere architettoniche. Il bando di gara per la gestione sarà fatto in forma integrata con le Mura medievali. In questa area, oltre alla gestione del Bastione Sangallo, sarà attivato un chiosco bar e sarà possibile utilizzare l’arena non solo per le attività cinematografiche e per appuntamenti conviviali ma anche per eventi e spettacoli.

Restauro e valorizzazione del sistema fortificato e valorizzazione della “promenade architetturale” e delle aree limitrofe

I lavori sono stati completati nel tratto dalla Porta del Leone a via Garibaldi. Sono in corso gli ultimi lavori riguardanti il tratto da via Garibaldi a Piazza del Rosso, la salita con scala e ascensore in Piazza del Rosso, il punto di salita con ascensore alla Torre Piezometrica presso via Buonarroti. Si prevede la conclusione di questa ultima parte entro il 15 aprile. Contestualmente è prevista la pubblicazione del bando di gestione integrata Mura + Giardino Scotto.

Percorsi Turistici

Completato nel dicembre 2014 il complessivo progetto dei percorsi turistici che prevedeva la valorizzazione dei percorsi pedonali del centro con segnaletica innovativa, totem multimediali, portale web dedicato. Sono stati rinnovati nello stesso progetto gli arredi di piazza Stazione e sono state abbattute barriere architettoniche lungo i percorsi. Il punto turistico in piazza Duomo, con tutti i servizi che eroga a favore dei numerosi turisti (tra i quali alcuni fortemente innovativi con quello della realtà aumentata) è stato l’ultimo importante aspetto di questo progetto.

Corso Italia

Inaugurata nell’ottobre 2011, alla presenza dell’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la lastricatura nuova di Corso Italia, con i nuovi arredi, l’eliminazione delle barriere architettoniche, la videosorveglianza, affiancato dal nuovo piano del colore, del decoro e degli arredi a servizio dei locali di somministrazione.

L’intervento ha consentito, assieme alla più recente riqualificazione di via Santa Maria e con i progetti su via dei Mille e viale Gramsci, di completare il percorso pedonale dalla Stazione al Duomo, valorizzando le aree più pregiate dal punto di vista economico e commerciale.

Piazza dei Cavalieri

Completata ed inaugurata nel dicembre 2012. La pavimentazione ha restituito decoro e bellezza ad una delle piazze più importanti del nostro Paese. Sono state eliminate le barriere architettoniche e riqualificata la piazzetta Bolelli adiacente alla Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri.

Asilo nido San Francesco

Nel settembre 2014, con l’avvio dell’anno scolastico, è stato inaugurato il nuovo asilo nido San Francesco attraverso il recupero funzionale di una porzione significativa del complesso conventuale omonimo.

Centro polivalente San Zeno

I lavori sono terminati e sono in corso le procedure per l’acquisizione degli arredi. Nel mese di aprile/maggio 2016 è prevista l’apertura di questo importante spazio di socializzazione nel centro storico. I locali ospiteranno il centro anziani, una ludoteca, il centro affidi e servizi alle famiglie. E’ stato redatto un ulteriore progetto per la funzionalizzazione degli spazi esterni, nello spazio tra la struttura e le mura medievali.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità