QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 22°23° 
Domani 23°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 24 agosto 2019

Attualità lunedì 15 aprile 2019 ore 08:39

Prof lascia la Normale, è polemica

La professoressa Pastore ha scelto di insegnare al King's College di Londra. Era stato il primo ordinario donna di biologia molecolare



PISA — La scelta di Annalisa Pastore di scegliere l'Inghilterra anzichè la Scuola Normale, ("Mi sono accorta che rimanendo qui avrei perso un sacco di opportunità", ha dichiarato a Repubblica ) dove era arrivata nel 2018, è stata commentata dalla prestigiosa istituzione pisana in una nota, dove si ripercorre la vicenda:

"La professoressa Pastore aveva ricoperto dal primo novembre 2018 l’incarico di ordinario di Biologia molecolare della Classe di Scienze, essendo risultata vincitrice di un concorso per professore ordinario in regime di tempo pieno. Come è noto il regime di impegno a tempo pieno per i professori di ruolo non consente l’esistenza di altri rapporti di lavoro subordinato, in Italia e all’estero. Al momento della sua presa di servizio, la prof. Pastore, proveniente dall’Università di Pavia (ove invece era in regime di tempo definito), aveva dichiarato di non avere altri rapporti di lavoro subordinato. Sulla base di questi elementi la Scuola Normale deve ritenere che la prof. Pastore abbia mantenuto in questi mesi un rapporto esclusivo di lavoro con la Scuola Normale, onde non incorrere in violazioni della normativa nazionale. 


Ultimamente è stato chiesto alla prof. Pastore di confermare l’esclusività del rapporto con la Scuola Normale: a tali richieste è stato risposto prospettando il passaggio a un regime di impegno a tempo definito. Esigenze di passaggio al tempo definito, eventualmente con richiesta di doppia affiliazione, non manifestate all’atto della presa di servizio, avrebbero potuto essere valutate dagli organi competenti, se debitamente presentate, in relazione alle esigenze didattiche e di servizio della Scuola Normale. Al momento nessun docente della Normale gode del regime di tempo definito con doppia affiliazione.

È in questo contesto, di richieste da parte della Scuola di chiarezza sul tipo di impegno precedentemente assunto, che la prof. Pastore ha rassegnato le proprie dimissioni."



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Spettacoli

Attualità

Politica