QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 19°22° 
Domani 21°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 17 settembre 2019

Attualità mercoledì 06 luglio 2016 ore 14:21

Relazione vincente tra conoscenza e sviluppo

Nardini e Sabatino (Pd): "I numeri ci danno ragione. L'università porta crescita. Investiamo sul diritto allo studio che è una strada virtuosa"



PISA — "I numeri parlano chiaro, l'università porta sviluppo". La consigliera regionale Pd Alessandra Nardini e il segretario provinciale dei Giovani democratici Oreste Sabatino intervengono sui dati del Rapporto di Sostenibilità dedicato all'analisi dell'impatto economico che l'Ateneo ha sulla città e sulla provincia di Pisa. "Investiamo sul diritto allo studio -commentano- perché questa è strada virtuosa" e poi ricordano che con la realizzazione della struttura di San Cataldo, la città diventerà la prima per numeri di posti letto per studenti universitari.

“L’Università di Pisa è un ecosistema virtuoso, prova evidente che investire sul capitale umano porta sviluppo e crescita. A Pisa, l’Università crea lavoro e sviluppo. Non è un caso se, dai dati Dsu, risulta la città toscana con il maggior numero di richieste di borse di studio. A Pisa si studia, a Pisa si investe sul futuro. C’è una relazione vincente tra investimenti sul diritto allo studio, alta formazione e ripresa occupazionale. I numeri ci danno ragione. Continuare ad investire su settori come la formazione e la ricerca dovrà essere l'obiettivo, per avere una crescita solida e duratura”, dichiarano Nardini e Sabatino.

“Nel rapporto di sostenibilità dell’Università di Pisa emergono chiaramente gli effetti benefici che questa istituzione riversa nella nostra collettività. Nel 2014, nella solo provincia, ha attivato una produzione di oltre 650 milioni di euro e impiega, complessivamente, 7300 unità. L’Università è per Pisa un punto di riferimento e motore di crescita fondamentali, su cui dobbiamo investire quante più risorse possibili – continuano Nardini e Sabatino - La Regione Toscana ha stanziato 1,2 mln di euro in più per il welfare universitario del prossimo anno accademico e confermato la Borsa servizi".

Pisa con la realizzazione della struttura di San Cataldo si appresta a diventare la prima città toscana per numero di posti letto. 1586 sono quelli attualmente gestiti dall’Azienda regionale per il diritto allo studio, passeranno a 1828 non appena sarà terminata la costruzione del plesso. "La Toscana investe tanto nel settore dell’edilizia residenziale studentesca -sottolineano Nardini e Sabatino- insieme alla Lombardia siamo la prima regione per alloggi. Dal 2002 al 2015 la Regione Toscana ha destinato 116 milioni in questo comparto, di cui 22mln nella scorsa legislatura. L’accoglienza della Regione Toscana fa la differenza, anche in questo settore. Pisa è anche la città toscana con più richieste di borse di studio: 7674, secondo i dati della Azienda per il Diritto allo Studio, di cui 5189 vincitori. L’Università non è solo il fiore all’occhiello della città ma deve essere considerata perno per la ripresa e rilancio economico. Una macchina straordinaria, merita scelte all'altezza del suo prestigio”.



Tag

Lione, raccolti 109 monopattini dal fiume

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica