QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 11°11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 09 dicembre 2019

Attualità lunedì 19 dicembre 2016 ore 18:13

Pisa elimina la tassa di scopo

Il bilancio preventivo 2017 fotografa un Comune virtuoso. Nessun aumento di tasse, riduzione del debito e 280 milioni per l’emergenza profughi



PISA — Anche quest’anno Pisa è fra quelle città che riescono ad approvare il bilancio entro il 31 dicembre. Non si tratta solo di fare i “primi della classe”, ma di evitare le pesanti penalizzazioni previste per i Comuni che approvato in ritardo il loro bilancio.

Il Comune di Pisa continua a ridurre il debito: dal 2003 al 2017 il debito è passato da 139 a 24,6 milioni di euro. E il Comune paga adesso per i mutui 6 milioni/l’anno rispetto ai 22 precedenti. Mentre i Comuni virtuosi tiravano la cinghia, lo Stato, al contrario, nello stesso periodo, ha aumentato il debito del 31%. La situazione è tale che Pisa può serenamente pensare ad accendere nuovi mutui (sempre all’interno di un indebitamento fisiologico) per co-finanziare grandi opere attese dalla città. Pisa è fra i primi 10 comuni per celerità di pagamento delle fatture per servizi e lavori.

Il bilancio 2017 parte da questa affermazione concreta dell’assessore Serfogli: "Non si aumentano né tasse né tariffe, neanche per il recupero dell’inflazione". L’addizionale Irpef rimane invariata. Si elimina la tassa di scopo

Soddisfatto il sindaco di Pisa Marco Filippeschi: "Anche quest’anno riusciamo a presentare il bilancio prima della fine dell’anno. E’ il segnale di un Comune virtuoso. Che costantemente dal 2013 ha ridotto il debito. Il bilancio virtuoso ci permette di non aumentare né tasse né tariffe, anzi con l’eliminazione della tassa di scopo, di abbassare la pressione delle tasse comunali. L’elenco dei lavori programmati nel 2017 fa capire come i risparmi che l’Amministrazione mette in atto e il recupero dell’evasione fiscale permettono di mantenere forti gli investimenti e i lavori necessari alla città".

Il bilancio è stato redatto con i nuovi modelli previsti dalla riforma dell’ordinamento contabile

Novità normative per il 2017: proroga delle graduatorie per i concorsi ante 2013, 2 miliardi (in tutta Italia) per il piano periferie, 280 milioni per l’emergenza profughi, 700 milioni di spazi finanziari per la sicurezza degli edifici scolastici e per la sicurezza idraulica. Per le entrate il bilancio non registra alcun incremento delle entrate tributarie. Si prevede che già a partire dal 2018 sia possibile cominciare a ridurre i costi e conseguentemente a ridurre la Tari, grazie all’incremento della percentuale della raccolta differenziata.

Molto di quello che il Comune realizzerà si deve ai successi nella lotta all’evasione, grazie agli strumenti messi in campo da Sepi

Alcuni dei lavori previsti nel 2017
- Passaggio a led dell’illuminazione pubblica (risparmio)

- Nuova illuminazione sul litorale

- Lotta alle buche: nuovi piani viari per lungarno Pacinotti, via Bonanno, Lungarno Simonelli, via Nicola Pisano, via dell’Aeroporto, via di Goletta, via sant’Agostino, ponte di Mezzo, piazza garibaldi, piazza XX Settembre, via dei Mille, via Corsica

- Completamento e realizzazione delle rotatorie sull’Aurelia in prossimità di via Fossa Ducaria, via delle Cascine, via della Darsena

- Manutenzione straordinaria del Palazzetto, nuova pista al campo scuola, adeguamento sismico per l’Arena Garibaldi.

- Primo intervento per il parco di Cisanello

- Riqualificazione del quartiere di san Martino

- Avvio lavori per la pista ciclabile di via Livornese, ponte ciclo pedonale a Riglione, ciclopista da Pisa Centro all’Ospedale di Cisanello

- Realizzazione della sala del Commiato e del giardino della dispersione delle ceneri

- Interventi di consolidamento sponde Canale dei Navicelli

- Riqualificazione e potenziamento parchi urbani e manutenzione aree verdi (potature, alberature, giochi per 0,9 milioni di euro)

- Manutenzioni straordinarie cimiteri (Putignano, S.Ermete, Suburbano)

- Intervento di sicurezza idraulica Pisa Nord

- Manutenzioni scolastiche (1,65 milioni totali: nidi 0,25 mln, materne 0,35 mln, elementari 0,55 mln, medie 0,5 mln)

- Sottopasso di Putignano

- Completamento Cittadella Galileiana

- Avvio progetto stazione (bando governativo per le periferie): piazza Giusti, viale Gramsci, parco via Battisti, passerella S.Ermete)

- Stazione Radiotelegrafica Marconi (2,3 milioni di cui 1,3 di finanziamento regionale)

- Chiesa San Zeno (0,5 milioni di cui 0,3 di contributo della Fondazione Pisa)



Tag

Manovra, Boschi: «Lavoreremo per eliminare del tutto sugar tax»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità