QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 7° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 20 marzo 2019

Politica venerdì 30 maggio 2014 ore 19:06

Una mozione per l'aeroporto anche in consiglio regionale

Va in aula la mozione regionale contro la vendita delle quote Sat presentata da Tognocchi, Romanelli, Chincarini. Il Psi è perplesso



FIRENZE — La giunta regionale non venda le quote Sat. “La Toscana non merita un inutile e dannoso confronto istituzionale nelle aule giudiziarie”, così, per mezzo di una mozione che sarà presentata in aula la prossima settimana, i consiglieri regionali Paolo Tognocchi (Pd), Mauro Romanelli (Sel) e Maria Luisa Chincarini (Centro Democratico) e Monica Sgherri di rifondazione chiedono al presidente della Regione Rossi di rispettare gli atti della programmazione regionale, riprendendo il dialogo sulla costituzione di una holding quale strumento per procedere all’integrazione aeroportuale e alla costituzione di un polo aeroportuale regionale. Una marcia indietro di Rossi dovuta secondo Tognocchi per mantenere gli impegni presi con l'adesione al patto di sindacato Sat che scade il 25 luglio 2016. “Perché – domanda Tognocchi – la regione vuole rompere gli accordi presi con gli altri soci pubblici? Perché rischiare una lunga vertenza giudiziaria? Perché buttare a mare il progetto di holding e il relativo studio di Kpmg costato 360mila euro? E come intende la Giunta eludere la penale prevista per la rottura del patto di sindacato? Infine, perché non regolare il rapporto con CorporationAmerica con un accordo di co-governance, così come proposto dagli altri soci del patto e inizialmente anche dalla stessa Corporation America? A queste domande – conclude Tognocchi il presidente Rossi deve rispondere in consiglio regionale, organo al quale oltretutto spetterebbe la decisione in merito alla vendita delle quote Sat, in quanto definita dal piano regionale integrato infrastrutture e mobilità, questione strategica della programmazione regionale; come spetta all’aula un’eventuale cambiamento degli atti di programmazione a partire dal Priim”.

Per la scelte del presidente Rossi però arrivano segnali quanto meno di perplessità anche dal Psi regionale. Il consigliere socialista Pieraldo Ciucchi, accoglie le perplessità della segreteria regionale Psi sulla inopportunità, nei modi e nei tempi,di privatizzazione delle quote sat della regione, ha espresso un voto di astensione. Il Psi Federazione Di Pisa ribadisce con forza il suo no alla privatizzazione del polo aeroportuale toscano in questa fase di start-up a fronte di ingenti finanziamenti pubblici da parte del Mit".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Cronaca

Attualità