QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 13°20° 
Domani 13°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 22 aprile 2018

Attualità lunedì 16 aprile 2018 ore 13:59

Putiferio social per una foto di otto anni fa

La foto "incriminata" di don Armando Zappolini

La condivisione di una foto ricordo sul profilo Facebook di don Armando Zappolini ha mosso alla crociata la sindaca leghista Ceccardi



CASCINA — Una foto di otto anni fa, che ritrare don Armando Zappolini con indosso una maglia degli ultras del Livorno Calcio con la scritta in vernacolo "Silvio illuminaci, datti foo!", è ricomparsa all'improvviso su Facebook. Tanto è bastato per scatenare lo sdegno della sindaca di Cascina Susanna Ceccardi, che ha ripreso la foto attaccando pesantemente il parroco di Perignano, ovviamente sempre su Facebook.

"Questo è il messaggio di pace e fratellanza che porta Don Armando Zappolini - ha scritto la prima cittadina, ripubblicando la foto a beneficio dei suoi follower - Don Gallo de noartri. Dice di essere antifascista e pacifista, sempre in prima linea per profughi e rom. Un po' meno tollerante verso chi la pensa diversamente da lui e compagni. Ma la Chiesa Cattolica dopo 2018 onorati anni di Storia, si è ridotta davvero a essere rappresentata da gente come questa? Sic transit gloria mundi. Non c'è più religione".

La segnalazione della Ceccardi ha presto portato numerose persone a commentare la foto e non sono mancate offese pesanti. Foto che poi è stata rimossa dal profilo di don Zap ma che ha continuato a girare e moltiplicarsi sui profili orientati verso il centrodestra, suscitando altre offese oltreché versioni distorte della vicenda.

"E' una polemica squallida e penosa - ha tagliato corto il parroco - che non merita nemmeno di essere commentata. Se la sindaca si preoccupa delle mie fantasie goliardiche andando a ripescare una foto di otto anni fa meglio così, segno che Cascina e l'Italia non hanno problemi e lei non ha di meglio a cui pensare".

Il coordinamento provinciale pisano di Forza Italia, in scia alla sindaca Ceccardi, non ha esitato a prendere posizione, arrivando a definire don Armando "un seminatore di odio". "L'offesa - si legge in una nota diramata in giornata - non è solo nei confronti di Berlusconi, ma anche verso i 5 milioni di italiani che hanno votato Fi alle recenti elezioni e della Chiesa che egli rappresenta". "Chiediamo scuse formali - concludono da FI - e un intervento dell'Arcidiocesi di San Miniato nonché, da parte di don Zappolini, un percorso di maggiore spiritualità non un costante contributo alla disseminazione di odio tra i fedeli".




Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità