QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 23°27° 
Domani 21°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 17 settembre 2019

Attualità martedì 19 dicembre 2017 ore 17:30

Binario 14, come cambia Pisa

43 milioni di euro per zona Stazione, San Giusto, Sant’Ermete. Anche un parco urbano di 19mila metri quadrati sotto le Mura di via Battisti



PISA — Il Sindaco Marco Filippeschi ha firmato ieri a Palazzo Chigi la convenzione per il finanziamento al progetto “Binario 14” per il bando nazionale “periferie degradate” per la riqualificazione urbana e la sicurezza. Alla presenza del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e del Presidente dell’Anci Antonio Decaro.

Progetti di rigenerazione urbana, mirati a restituire decoro e sicurezza ai quartieri, ma anche contribuendo a fare dei progetti un volano di sviluppo. "A Pisa arrivano 18 milioni di euro stanziati dal Governo – spiega Filippeschi – per un progetto complessivo da 43 milioni di euro. Con in aggiunta finanziamenti del “conto energia” per il recupero di edilizia popolare nel quartiere San Giusto, che prevede un intervento di fortissimo rinnovamento della zona antistante la Stazione, per superare le criticità. Poi due piazze a San Giusto una nuova davanti al Binario 14 e la riqualificazione di piazza Giusti, la piazza centrale del quartiere; la passerella pedonale e ciclabile di Sant’Ermete; inoltre c’è il recupero di locali di Ferrovie dello Stato che erano inutilizzati, per progetti impronta sociale, e il nuovo viale Gramsci"

Tra i progetti finanziati il parco urbano delle Mura di via Battisti: "Un percorso verde di grande valore, in continuità con i recuperi della cinta muraria già realizzati - continua il Sindaco – che sarà parte della riqualificazione della zona, sarà protetto e chiuso di notte"

Per il parco urbano sotto le Mura di via Battisti il progetto prende in esame l’interezza dell’ambito edilizio fra via Bixio e via Battisti, comprese le mura medievali, allo scopo di configurare un unico parco urbano che possa riqualificare tutto il quartiere, creando un collegamento diretto fra i due fronti edificati delle due strade, fino ad oggi completamente separati. 

Si tratta di 19000 metri quadrati di verde, con prato, 114 alberi ad alto fusto (di cui 34 di nuova piantumazione) e 40 cespugli, una dotazione di verde importante, provvista di servizi come giochi bimbi, spazi per la ginnastica ed il relax. 



Tag

Roberto Formigoni esce dal carcere di Bollate, andrà ai domiciliari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Attualità