QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°27° 
Domani 15°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 26 maggio 2016

Attualità martedì 01 marzo 2016 ore 19:25

Invoca Dachau su facebook, la politica lo condanna

Reazioni sdegnate dei consiglieri comunali pisani di ogni schieramento alla frase scritta dal candidato sindaco di Cascina Sbrana

CASCINA — Sullo scivolone su Facebook del candidato Sindaco alla prossime elezioni amministrative di Cascina, Leonardo Sbrana, “ parla di diritti civili poi richiama le camere a gas per chi fa sesso davanti ai figli”, intervengono anche alcuni consiglieri comunali di Pisa.

“Non posso stare zitto” – così dichiara Giovanni Garzella, capogruppo in Consiglio Comunale di Forza Italia-pdl.”Nessuno può stare zitto di fronte ad una – come l’ha definita il candidato Sindaco di “Noi Adesso Cascina” – “battuta infelice”. Da molto tempo il candidato Sindaco di “Noi Adesso Cascina” non è tra i miei amici su Facebook, ma non solo: l’ho anche “bloccato” per non leggere le sue “battute infelici” e lui non può leggere le mie – se permettete – “felici battute”. Mi auguro che nelle prossime ore tutte le forze politiche democratiche della nostra comunità prendano ufficialmente e pubblicamente le distanze da queste affermazioni. All’improbabile - ormai – candidato a Sindaco di Cascina – conclude Garzella - posso solo dire: vada in pellegrinaggio a Dachau e chieda scusa a tutti i bambini, disabili, diversi, donne ed uomini che in quel luogo hanno sofferto l’inverosimile e sono morti”.

“Sono semplicemente raccapriccianti – attacca, invece, Ciccio Auletta, capogrupppo in consiglio Comunale di “Unacittàincomue-prc - le frasi scritte dal candidato a sindaco di Noi Adesso a Cascina, Leonardo Sbrana. Non c'è alcuna possibile giustificazione per chi, mostrando ancora una volta il volto della destra più becera, con una simile leggerezza fa simili affermazioni. Tutto ciò è incompatibile con la nostra idea di convivenza e società in quanto parte dall'assunto della negazione del diritto d esistere di qualsiasi diversità.

Sono dichiarazioni – ha poi aggiunto il consigliere comunale Francesco Pierotti (PD), nella foto - molto gravi che non possono essere mai giustificate e in alcun modo. Dichiarazioni che fanno riflettere su questa destra. Le smentite non bastano. E non dobbiamo mai abbassare la guardia”.

“Parole agghiaccianti – ha invece sottolineato la consigliera comunale Elisabetta Zuccaro del Movimento 5 Stelle - quelle dell'esponente di Noi Adesso Cascina che richiamano i peggiori retaggi culturali del passato. A maggior ragione se pronunciate dal leader di progetto civico apparentemente innocuo ma che evidentemente nasconde una cultura intollerante e limitativa dei diritti”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Cultura

Cronaca

Attualità