QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 24°24° 
Domani 24°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 23 agosto 2019

Cronaca giovedì 04 giugno 2015 ore 14:44

Caso Ragusa, si prospetta il ricorso in Cassazione

Nicodemo Gentile, legale dell'Associazione Penelope Italia esclude l'ipotesi dell'allontanamento volontario: "Non avrebbe mai lasciato i figli"



PISA — "Roberta Ragusa non è a Fiuggi né in altre località". Almeno secondo Nicodemo Gentile, legale dell'Associazione Penelope Italia, parte civile nel processo a carico di Antonio Logli.

Per l'associazione il ricorso in Cassazione è atto dovuto. A Gentile non convincono le motivazioni della sentenza di non luogo a procedere emessa dal Gup di Pisa, sentenza che pare non escludere l'ipotesi che Roberta sia ancora in vita. 

Ma per Gentile,  l'ipotesi dell'allontanamento rimane surreale: "La decisione presa dal Gup si basa soltanto sull'esame isolato di alcune testimonianze, che andavano invece valutate insieme a tutti gli altri dati esistenti, tra cui le innumerevoli e significative bugie e reticenze del marito". 

"La donna -conclude il legale- non avrebbe mai lasciato i figli per andare in località disparate, tra cui Fiuggi, come indicato in una segnalazione richiamata dal Giudice in sentenza. Il ricorso per Cassazione è dunque un atto dovuto"



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca