comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:11 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, Conte: «Da subito attivo il piano ‘Italia cashless' per gli acquisti con carte, ma non online»

Cronaca venerdì 16 ottobre 2020 ore 18:25

Coronavirus, preoccupano i numeri di Pisa città

Michele Conti, sindaco di Pisa

Il sindaco ha segnalato 15 bambini positivi alle scuole Biagi e 30 cittadini che necessitano di ricovero. Attenzione massima per la movida



PISA — Il sindaco Michele Conti ha fatto il punto sull'emergenza coronavirus sul territorio comunale e non ha nascosto la preoccupazione per i numeri in crescita. "Abbiamo segnalato un inizio di una criticità importante - queste le parole del primo cittadino, intervenuto ieri -: i casi dall'inizio della pandemia, dallo scorso mese di marzo, sono passati da 692 a 722, quindi con un aumento di trenta casi in tre giorni. Le persone che purtroppo hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere in questi giorni sono trenta anche loro, il dato è uguale ma è casuale, non è che i trenta che si sono ammalati sono andati in ospedale".

Ne frattempo, fra ieri e oggi, si sono aggiunte altre 16 positività nel Comune di Pisa.

Per quanto riguarda le scuole, la situazione più critica è all'Istituto comprensivo Toniolo. "C'è il caso più grave che è quello delle scuole primarie Biagi - ha detto Conti in proposito -, che poi sono collegate alle Beltrami, quelle delle Immacolatine, zona Porta a Mare, dove ci sono quindici casi fra gli alunni; e questo poi ha determinato a cascata tutta una serie di problematiche per i genitori".

"Tra l'altro - ha aggiunto il sindaco Conti - ci sono anche importanti enti cittadini dove il direttore e il presidente sono ricoverati in ospedale (il riferimento è al Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno, ndr), gli facciamo gli auguri di pronta guarigione".

A seguire le raccomandazioni di rito affinché le persone rispettino le norme dell'ultimo Dpcm, indossando sempre le mascherine anche all'aperto.

Sul fronte movida, infine, Conti è tornato a segnalare assembramenti inaccettabili in piazza delle Vettovaglie e ha invitato gli esercenti al rispetto della chiusura alle 24. "Non ammettiamo deroghe e soprattutto furbetti dell'ultimo minuto, dove le 24 diventano poi le 24,30 e poi le 24,50" ha ammonito il sindaco, preannunciando un nuova ordinanza relativa alla riattivazione della Ztl, con l'obiettivo di decongestionare il centro nelle ore serali.




Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità