QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 27°34° 
Domani 24°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 21 agosto 2019

Attualità lunedì 15 settembre 2014 ore 16:56

L'assessore regionale visita la sezione Pegaso

Primo giorno di scuola speciale all'Albero Azzurro, una delle 106 classi finanziate dalla Regione. La situazione a Pisa e nel resto della Toscana



SANTA CROCE SULL'ARNO — Oltre al presidente Enrico Rossi (che, a Firenze, ha visitato la scuola elementare "Balducci") quattro gli assessori regionali che, questa mattina, giorno di riapertura dell'anno scolastico, sono entrati in una scuola toscana per portare il saluto della Regione non solo a quelle scuole ma, idealmente, anche a studenti e insegnanti, personale e dirigenti - oltre che alle famiglie - dei 478.624 giovani iscritti in una delle 21.540 classi nelle 483 istituzioni scolastiche della Toscana.

Vittorio Bugli, assessore ai rapporti con gli Enti locali, ha visitato "L'albero azzurro", scuola dell'infanzia nel Comprensivo di Santa Croce sull'Arno, una delle 106 sezioni "Pegaso" pagate con risorse della Regione Toscana. Qui il contributo ha consentito di retribuire quattro insegnanti.

Sono 106, in 8 Province toscane (6 in Arezzo, 14 a Firenze, 11 a Livorno, 9 a Lucca, 30 a Pisa, 12 a Pistoia, 16 a Prato, 8 a Siena) le sezioni "Pegaso" finanziate dalla Regione: 28 a 25 ore (orario antimeridiano) 39 a 40 ore (orario non solo antimeridiano ma anche pomeridiano) mentre in altri 39 casi stati finanziati orari in sezioni parzialmente statalizzate.

Il finanziamento complessivo (6,6 milioni: mezzo milione in più rispetto allo scorso anno), in un ambito peraltro nel quale la Regione non avrebbe competenze dirette, ha consentito l'inserimento di 2.584 bambini che altrimenti sarebbero rimasti in lista d'attesa e, quindi, non avrebbero potuto partecipare a questo tipo di attività didattiche.



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca