QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 10°17° 
Domani 11°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 24 aprile 2019

Politica martedì 28 aprile 2015 ore 14:31

"Lavoriamo insieme per rilanciare la provincia"

La ricetta di Lotti e Mazzeo per fare di Pisa motore di sviluppo dell'area costiera: un sistema adeguato di infrastrutture che attragga investimenti



PISA — "Lo abbiamo sperimentato con buoni risultati a Prato e a Pistoia per cui ben venga la possibilità di lavorare anche a Pisa coi nuovi consiglieri regionali e i parlamentari di questo territorio a iniziative e progetti che coinvolgano tutti i livelli istituzionali, dal governo alla Regione agli enti locali e sociali e che abbiano come obiettivo quello del rilancio e delle sviluppo della città e della sua provincia”. 

Luca Lotti, sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri, ha chiuso con questo impegno la sua visita lampo a Pisa nel corso della quale, ieri sera, ha incontrato il capolista Pd per le prossime elezioni regionali Antonio Mazzeo oltre ad alcuni rappresentanti delle categorie economiche ed imprenditori. 

Un momento per confrontarsi sulle prospettive di questo territorio e, soprattutto, per consolidare l’idea, lanciata dallo stesso Mazzeo qualche giorno fa, di dare vita a un vero e proprio progetto che faccia di Pisa la capitale del Tirreno. Ma anche un’occasione per fare il punto sul partito sia a livello nazionale sia locale.

“Siamo partiti dalla Leopolda urlando col megafono da un camper che era finito il tempo di aspettare ed era arrivato quello di decidere - ha spiegato Lotti - Adesso che siamo al governo dobbiamo fare quello che avevamo promesso senza ulteriori tentennamenti. A partire dalla legge elettorale su cui, in questi mesi, abbiamo ascoltato e sentito il parere di tutti. Non è una questione di autoritarismo, ma a un certo punto si deve decidere e smettere di rinviare. Credo che anche Pisa debba ora procedere in questa direzione e sono sicuro che Antonio sappia interpretare al meglio le istanze di cambiamento e rinnovamento del Pd e del governo”.

“Sono convinto - ha spiegato dal canto suo Mazzeo - che abbiamo tutte le carte in regola per giocare un ruolo da protagonisti nella Toscana di domani. Abbiamo le migliori università, i poli tecnologici, gli incubatori di ricerca. Se sapremo capitalizzare tutto questo con un sistema infrastrutturale adeguato e con un piano che preveda la possibilità concreta di attrarre investimenti sul territorio sono sicuro che questa provincia potrà ripartire e diventare il motore per tutta l’area costiera”.

E proprio sul tema delle infrastrutture, Lotti ha approfittato dell’occasione per ribadire che, la prossima settimana, verrà firmato il protocollo d’intesa per dare il via libera definitivo al completamento dell’autostrada Tirrenica.

“Qualcuno - ha concluso Mazzeo - ha definito ‘assurda’ la creazione di un tavolo col governo. Credo invece che, visti anche i risultati concreti in termini di salvaguardia di posti di lavoro ottenuti in altre zone della Toscana, si dovrebbe guardare con soddisfazione alla possibilità di mettere in piedi iniziative di sviluppo del nostro territorio. Noi non vogliamo trovarci a dover fronteggiare situazioni disperate e a dover chiedere aiuto in extremis. Fare buona politica significa giocare d’anticipo e gettare da subito le basi e i presupposti perché questo territorio possa ricominciare a correre e trainare dietro a sé tutta l’area costiera. Questo significa ragionare davvero in un’ottica di area vasta e di una Regione che guarda al futuro e non più solo al suo passato”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca