QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 11°12° 
Domani 11°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 25 aprile 2019

Attualità sabato 25 febbraio 2017 ore 10:25

Delfino in Arno e rifiuti sulle sponde

Volontari e operatori di Anpana a ripulire gli argini dai rifiuti lasciati da alcuni degli "spettatori" del cetaceo



PISA — Domenica 26 febbraio volontari e gli operatori di Anpana onlus Pisa saranno impegnati sulle sponde dell'Arno per una mattinata di pulizia delle spallette del tratto interessato dalla piacevole e simpatica presenza del delfino da molti cittadini rinominato “Galileo”. 

I serrati controlli, sia in borghese che in pattuglia delle guardie ecozoofile, volti a monitorare anche il comportamento dei molti cittadini accorsi per la curiosità di ammirare da vicino il mammifero, hanno evidenziato un notevole aumento di rifiuti lasciati a terra proprio in quel tratto di fiume

Riguardo invece al monitoraggio del comportamento dei cittadini nei riguardi del delfino, Anpana sottolinea: "L’atteggiamento generale è positivo e volto al rispetto del grande mammifero. E’ stato rilevato solo qualche sporadico caso di soggetti che cercavano di disturbarlo lanciando del cibo (che il mammifero non mangia poiché non adatto alla sua alimentazione), o dei piccoli sassi per richiamarne l’attenzione, oppure ancora dei canoisti che imprudentemente vi si avvicinavano, senza rendersi conto delle conseguenze che ne potrebbero derivare". 

"Le guardie ecozoofile - aggiungono in una nota- manterranno comunque alto il livello di attenzione per scongiurare eventuali atteggiamenti, anche in buonafede, che potrebbero ledere la salute del mammifero, continuando a raccogliere anche le segnalazioni e le immagini che i presenti vorranno inviarci come già sta accadendo, al nostro indirizzo email ufficiale (segnalazioni.pisa@anpana.toscana.it), riguardo a tutto quello che potrebbe arrecare un potenziale pericolo per l’animale, come ad esempio imbarcazioni a motore in transito ravvicinato, passaggi di droni a bassa quota (ricordiamo che il mammifero salta fuori dall’acqua) o altre fattispecie ritenute in grado di metterne a rischio l’incolumità.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità