QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 24°24° 
Domani 24°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 22 agosto 2019

Lavoro mercoledì 11 gennaio 2017 ore 11:37

Pisa e Massa assieme per le grandi costruzioni

La sfida CNA per grandi opere e appalti. Costituito un nuovo consorzio stabile targato CNA per aggregare aziende della Toscana costiera



PISA — Sono 17 aziende le associate a CNA Pisa e CNA Massa Carrara che hanno costituito il “G.C.T GRANDI COSTRUZIONI TIRRENO s.c. a r.l. – Consorzio Stabile”.

In un clima di grande entusiasmo e fiducia, è nato un nuovo soggetto imprenditoriale in casa CNA, al termine di un percorso avviato più di un anno fa e che ha portato a condividere uno Statuto e un Regolamento Interno basati sul principio che “l’unione fa la forza” e sui valori della mutualità che stanno alla base dell’adesione al Sistema CNA.

La costituzione formale è avvenuta il 23 novembre a Pisa nello studio del Notaio Angelo Caccetta e queste settimane sono servite a mettere a punto gli organigrammi del nuovo soggetto.

Le aziende devono avere solo due requisiti: essere in possesso di una qualificazione SOA nell’ambito dei settori Costruzioni, impiantistica, lavori stradali, movimento terra e altri lavori collegati al settore dell’edilizia in generale ed essere iscritti alla CNA. Ad esempio in alcuni settori, come le costruzioni di strade e infrastrutture e le costruzioni di reti tecnologiche (acqua gas ) e impianti possono essere così raggiunti importi superiori ai 15 milioni di euro.

Lo strumento che è stato creato consentirà, per effetto della normativa relativa ai Consorzi Stabili, di poter partecipare pressoché a tutte le gare di appalto pubblico, anche di importi molto consistenti, cosa che le imprese singolarmente non avrebbero mai potuto fare.

“Mentre in tanti ne parlano,- fa notare Matteo Giusti presidente di CNA Pisa e socio di GCT - queste aziende coraggiosamente e scommettendo sul futuro, hanno messo le gambe in modo concreto a termini come “area vasta costiera” “aggregazione”, “sinergia”, “condivisione”, superando di slancio i particolarismi aziendali e territoriali e il piccolo cabotaggio degli “interessi di bottega”.

“Un esempio per tutte le MPMI che ogni giorno combattono questa crisi che dura ormai da troppo tempo – ha aggiunto in una nota con il suo saluto al Consorzio Paolo Bedini presidente CNA Massa Carrara, assente solo per un imprevisto alla presentazione. – E’ questo un motivo di grande orgoglio per tutto il sistema CNA che ha accompagnato ed assistito queste imprese lungo tutto il percorso e che continuerà a stare al loro fianco con tutta la forza che l’Associazione potrà mettere in campo”, ha sottolineato Paolo Bedini. “Ora la sfida di questi primi mesi – ha aggiunto Michele Spagnoli Presidente di GCT - sarà quella di far conoscere a tutti gli enti pubblici dell’area vasta costiera e oltre, l'esistenza di questo nuovo strumento in grado di supportare qualunque investimento pubblico o privato con competenza e professionalità forte dell’esperienza, serietà e credibilità delle aziende che lo compongono che sono tutte aziende del territorio, dove da sempre vivono e lavorano supportandone l’economia e l’occupazione”. Alla conferenza stampa ha partecipato oltre a quasi tutti i soci fondatori del consorzio il vicepresidente di GCT Andrea Podestà, in rappresentanza dell’area di Massa Carrara.

In termini aggregati e complessivi, le aziende che hanno costituito il Consorzio Stabile fatturano circa 45 milioni di euro/anno e danno occupazione a 270 persone. Numeri chiari che testimoniano il valore di imprese che danno occupazione stabile e che vogliono portare qualità e affidabilità nel mercato delle opere pubbliche.

A completare l’organigramma sono arrivate anche le nomine del Direttore Generale di GCT Graziano Turini e del Direttore Tecnico Architetto Luisa della Pina.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca