QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 15°19° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 22 maggio 2019

Politica giovedì 02 marzo 2017 ore 17:27

Il Pd proroga i termini

Assemblea provinciale, prorogato il termine per presentare le candidature alla carica di segretario. Proseguono i tentativi di intesa



PISA — E' prorogato a sabato 4 Marzo alle ore 13, presso la sede Pd di via Fratti, il termine per la presentazione delle candidature alla carica di segretario provinciale, termine ultimo di presentazione in vista dell'assemblea provinciale di sabato pomeriggio.

"La proroga ( il termine scadeva oggi alle ore 18 ) si è resa necessaria perché al momento risulta non esserci una sintesi per arrivare ad una figura condivisa per il ruolo di segretario - afferma la presidente dell'Assemblea Linda Vanni - E' necessario però concretizzare un punto di incontro per il bene del partito e della comunità democratica provinciale: abbiamo circoli che non si riuniscono, segretari delle unioni comunali dimissionari che devono essere sostituiti, quantomeno, da segretari facenti funzione e soprattutto dobbiamo rispettare i nostri iscritti ed elettori che ci chiedono unità e presenza sul territorio. 

Da qui al 30 Aprile ci aspetta una fase importante e fondamentale della vita del nostro Partito, il congresso nazionale, un momento di dibattito di profonda importanza per la vita democratica del Pd e del Paese. Per questi motivi, tra i tanti, credo che sia doveroso arrivare in fretta alla proclamazione del segretario provinciale. Perciò - conclude Vanni - richiamo i dirigenti provinciali ed eletti del Pd al senso di responsabilità".

Lo slittamento dei termini è stato reso necessario dalla situazione politica interna al Pd locale che riflette quanto avvenuto a Roma con la nascita di Democratici e Progressisti, dove sono confluiti Enrico Rossi e Paolo Fontanelli e le frizioni interne al partito in vista delle primarie per la scelta del segretario nazionale.

Da una parte c'è infatti la componente renziana che a Pisa fa riferimento al consigliere regionale Antonio Mazzeo che punta come segretario su Massimiliano Sonetti, dall'altra un fronte di opposizione che comprende ReteDem, Sinistradem, diversamente renziani, l'area Letta, i giovani democratici e altre componenti indipendenti, che chiedono un forte cambio di rotta del partito che debba ripartire dal coinvolgimenti degli iscritti, dai circoli, dalle sezioni e auspicano una candidatura unitaria che possa mettere d'accordo tutti.

Dopo alcuni tentativi di intesa e mediazione, nessuna candidatura alla carica di segretario provinciale è stata presentata e dunque si spera nelle prossime ore per evitare commissariamenti o la nomina di comitati di reggenti.

Intanto domani sera, venerdì, ci potrebbero essere altri scossoni con la riunione del deputato Paolo Fontanelli in programma alla stazione Leopolda. In quella sede potrebbero essere annunciate altre uscite eccellenti dal partito.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità