QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°21° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 15 ottobre 2019

Politica giovedì 26 aprile 2018 ore 12:39

Latrofa lancia il piano per la macchina comunale

Raffaele Latrofa

Il candidato a sindaco di Pisa nel Cuore lancia un piano organizzativo interno per rivedere il lavoro di Palazzo Gambacorti



PISA — Il candidato a Sindaco Raffaele Latrofa e la lista civica Pisa Nel Cuore lanciano il piano per la nuova macchina comunale. "Nel nostro programma elettorale questo punto è ai primi posti poiché lo riteniamo determinante per il raggiungimento di tutti gli altri obiettivi. Noi siamo convinti che la macchina comunale non sia un oggetto, ma un insieme di persone, risorse e capacità che, se organizzate in maniera efficiente e premiando il merito, possono essere le vere artefici del successo della Giunta Comunale e quindi della città", ha spiegato Raffaele Latrofa che si è detto "Pronto a mettere a disposizione la sua esperienza per riorganizzare la macchina comunale".

"Abbiamo pensato ad una nuova riorganizzazione interna del personale del Comune di Pisa basata su diversi aspetti. Prima di tutto siamo convinti che la macchina comunale pisana sia attualmente sottodimensionata e che sia necessario nei prossimi anni far assumere nuove unità di personale. Importantissimo sarà motivare adeguatamente i dipendenti. Essi devono essere competenti e preparati, pertanto la formazione avrà un ruolo centrale nel percorso lavorativo di ciascuno". 

"Aspetto fondamentale è quello dell’organizzazione. Quando sono stati introdotti i dirigenti nella macchina pubblica lo spirito era quello di equipararla ad un’azienda privata. Ma in questo senso c’è ancora molto da lavorare. C’è un organigramma, simile a quello di un’azienda privata, ma non c’è, spesso, la volontà di valutare in maniera oggettiva e trasparente l’operato di ciascuno. Noi vogliamo che ciascuno si senta importante e riesca a dare il meglio al fine di servire un miglior servizio al cittadino. Una quota di dirigenti saranno scelti mediante incarico legato al mandato del sindaco, e gli unici criteri saranno quelli della competenza e del merito. I dirigenti del comune di Pisa dovranno essere dei veri e propri city manager con particolari capacità di conduzione e motivazione dei gruppi di collaboratori a loro assegnati".

"Proporremo gruppi di lavoro intersettoriali dando la possibilità di confronto lavorativo tra colleghi di settori e uffici che hanno materie vicine tra loro, per non far lavorare le persone in compartimenti stagni. Così si potrà migliorare la loro qualità e il servizio al cittadino per far sì che il lavoro sia più fluido". 

"Costituiremo un nuovo ufficio chiamato “osservatorio buone pratiche” che monitorerà, appunto, le buone pratiche sia a livello nazionale che internazionale, in modo da poter rendere Pisa un modello amministrativo all’avanguardia e capace di mettere a frutto esperienze già di successo in altre città. Tale ufficio sarà la centrale operativa del Comune". 

" Altro nuovo ufficio che vogliamo costituire è l’”ufficio controllo” che sarà la centrale di controllo operativo del Comune. In realtà, nella attuale organizzazione, esiste già qualcosa di simile tra l’altro obbligatorio per normativa nazionale ma evidentemente il suo funzionamento non è dei migliori visti i risultati che portano spesso i cittadini ad affermare che Pisa è una città fuori controllo. Noi intendiamo allestire un ufficio dove si controllino costantemente, con periodica relazione all’organo politico, alcuni punti nevralgici per il corretto funzionamento dell’Ente e conseguentemente l’immagine esterna dello stesso".

"Di pari passo con la questione sicurezza, è di vitale importanza per noi e per la città una riorganizzazione della Polizia Municipale. Abbiamo più volte detto che la sicurezza è al primo posto del nostro decalogo. Per molti motivi abbiamo deciso di istituire un assessorato alla sicurezza con deleghe alla Polizia Municipale. Tra i nostri obiettivi c'è quello di realizzare una nuova sede distaccata della municipale molto lontana del centro cittadino, dotata di una camera di sicurezza a norma."



Tag

Manovra, Bonetti: "Governo non cede su assegno unico per i figli, noi con le famiglie"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cronaca

Cronaca