QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 26°33° 
Domani 25°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 19 agosto 2018

Politica sabato 10 febbraio 2018 ore 10:40

People Mover, il Comune difende le scelte fatte

Le forze politiche di maggioranza ricordano che il riordino del traffico in zona aeroporto era previsto dal progetto iniziale della navetta



PISA — Proseguelo lo scontro fra amministrazione comunale e Toscana Aeroporti sullo spostamento dei bus in arrivo all'aeroporto Galilei al parcheggio scambiatore della navetta PisaMover. Il trasferimento, imposto dal Comune con un'ordinanza, non è piaciuta al gestore dello scalo, che ha annunciato ricorso. L'amministrazione, tuttavia, difende la scelta fatta.

"Il Comune di Pisa - si legge in un documento firmato dalle forze politiche di maggioranza (In Lista per Pisa, Mdp-Art. 1, Partito democratico, Riformisti per Pisa) - ha dovuto agire in coerenza con quanto previsto dall’Accordo di programma sulla realizzazione del people mover e tutelarsi, com’era doveroso fare, per tutelare i cittadini, di fonte a scelte che hanno disatteso le intese che hanno consentito il finanziamento e la realizzazione del sistema people mover, del progetto ideato e progettato dalla Sat S.p.A. e promosso dalla società che gestisce l’Aeroporto 'Galileo Galilei' e dalla Regione Toscana presso la Commissione dell’Unione Europea.

L’atto d’indirizzo approvato dal Consiglio Comunale il 19 dicembre scorso, a larghissima maggioranza, ha chiesto con chiarezza che: «in assenza di un accordo fra la Pisamover S.p.A. e Toscana Aeroporti S.p.A., quale soggetto promotore e interessato, la Giunta Municipale dia seguito con coerenza e senza indugi alle previsioni del piano trasportistico recepite nell’allegato XXI dell’ Accordo di programma, negli atti di gara e dalle deliberazioni della Giunta Municipale, per garantire il raggiungimento gli equilibri di gestione previsti, provvedendo all’emanazione delle misure di riordino della mobilità già portate in consultazione alle parti interessate e integrando la stazione dei bus del servizio aeroportuale nei parcheggi scambiatori, affidando alla sua società di scopo, la PisaMo, il compito di definire le soluzioni progettuali corrispondenti e alla società concessionaria Pisamover la realizzazione degli interventi necessari». L’amministrazione del Comune ha proceduto, dunque, con l’ordinanza dirigenziale, secondo un preciso indirizzo.

E’ molto importante per il sistema dei trasporti della Toscana, per il sistema aeroportuale toscano e per l’Aeroporto 'Galileo Galilei' che il sistema people mover, entrato in esercizio il 18 marzo 2017, raggiunga nei tempi più brevi gli obiettivi posti dall’Accordo di programma e dal piano trasportistico che sono alla base dell’accoglimento del progetto da parte della Commissione, attuando l’indirizzo più generale dell’Unione Europea di diminuire drasticamente il numero dei veicoli su gomma, nel nostro caso quelli che collegano Pisa e Firenze, circolanti in città e sulle tratte stradali d’accesso all’Aeroporto e di mitigare l’impatto ambientale sul quartiere di San Giusto-San Marco.

Sarebbe stato ed è interesse di tutte le parti – concessionario del sistema people mover e gestore dell’Aeroporto – raggiungere intese e ottimizzare il concorso nello svolgimento delle funzioni di un sistema molto complesso, di preminente interesse strategico-economico e di forte impatto sul quartiere dove l’Aeroporto è insediato, perciò il Comune di Pisa si è impegnato con ogni sforzo e ben prima dell’entrata in esercizio del people mover".

Sulla questione, tuttavia, non mancano divergenze anche all'interno del Pd, con il segretario Massimiliano Sonetti che non ha esitato ad attaccare il sindaco Filippeschi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca