QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 8° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 14 novembre 2019

Cultura sabato 01 giugno 2019 ore 15:30

Pisa tra annulli, dentellature e filigrana

Inaugurata la mostra “Pisa attraverso i francobolli”. Un interessante percorso filatelico e un annullo speciale per il Giugno Pisano



PISA — Inaugurata ieri nell’atrio di Palazzo Gambacorti la mostra che illustra la storia di Pisa attraverso i francobolli che le sono stati dedicati. La mostra sarà visitabile fino al 27 giugno (da lunedì a venerdì dalle 9 alle 19 e il sabato dalle 09 alle 13). Insieme alla collezione di francobolli a tema pisano sarà visibile anche “La mia Pisa”, una selezione di medaglie di Angelo Ciucci.

In occasione della inaugurazione, grazie ad una apposita postazione operativa di Poste Italiane, è stato realizzato un apposito annullo filatelico dedicato al Giugno Pisano, con un francobollo celebrativo della figura di Galileo Galilei affrancato su cartoline di Pisa. Tantissimi stamani i visitatori che hanno partecipato all’inaugurazione della mostra e che hanno ricevuto le cartoline con l’annullo filatelico, disponibile solo per la giornata di sabato.

“E’ un’iniziativa che offre respiro nuovo all’offerta culturale – ha spiegato il curatore della mostra Fabrizio Fabrini -, attraverso i pannelli esposti si ripercorre la storia e l’arte della città, con immagini e brevi didascalie, accompagnate da tutte le risorse della filatelia, dal comune francobollo agli “interipostali”, dagli annulli più rari agli esempi di spedizioni prefilateliche (quando cioè il francobollo ancora non esisteva), dalle cartoline antiche ai giornali d’epoca. Si tratta di un’ampia ricerca costruita mettendo insieme una serie di sparsi frammenti ordinati come tessere di un mosaico, nella quale non mancano riferimenti a personaggi illustri legati a Pisa ed a curiosità”.

“Si può raccontare la storia di una città anche attraverso un francobollo – ha dichiarato l’assessore alla cultura, Andrea Buscemi - Anzi il francobollo, meglio di altri mezzi, può raccontare con grande immediatezza i luoghi e le persone, gli eventi e la memoria, la cultura e la società di un territorio. Pisa con la sua grande storia e i monumenti che l’hanno resa celebre nel mondo, pare città ideale per raccontarsi attraverso una solo foto, un solo disegno, un solo semplice tratto, un’immagine sintetica.”

All'inaugurazione hanno partecipato anche Fabio Gregori, responsabile Filatelia Poste Italiane, e Alviero Battistini, segretario del Centro Italiano Filatelia Tematica.



Tag

Venezia, le immagini aeree di Pellestrina invasa dall'acqua

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Politica

Politica