QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 13° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 marzo 2019

Attualità giovedì 27 settembre 2018 ore 06:30

In uno scatto la passione delle infermiere pisane

Silvia Begliomini sul palco per la premiazione

Silvia Begliomini di Pisa e la pontederese Rosanna Danvetti sono state premiate dalla Asl nella sessione poster di un particolare concorso fotografico



PISA — Tra gli oltre 1200 infermieri, ostetriche e Oss dell’ambito territoriale di Lucca, alcuni sono stati premiati all’interno del congresso aziendale Accompagnare la vita” organizzato dal dipartimento delle professioni infermieristiche ed ostetriche dell'Azienda Usl Toscana Nord Ovest.

Nel concorso fotografico poster, in cui si sono registrate 26 partecipazioni da tutti gli ambiti territoriali, si è classificato al primo posto quello dal titolo “La miscela giusta… BPCO e sanità d’iniziativa: il coinvolgimento del paziente nell’autocura” realizzato dai pisani Silvia Begliomini (primo autore) di Pisa, Catia Cilemmi, Francesca Bucolo, Fabiana Saccani, Ilaria Banti, Silvia Baroncini e Aldo Picchi

Al secondo posto della stessa sessione si è classificato il poster sulla prevalenza delle lesioni da pressione che ha visto coinvolti tutti gli ambiti aziendali ed oltre 4600 pazienti. La pontederese Rosanna Danvetti ha realizzato questo studio insieme a Maria Paola Bertolini, Maria Pina Bertuccelli, Silvano Lenzi, Moira Borgioli, Andrea Caiazzo e Cinzia Datteri.

Complimenti ai premiati sono giunti da parte dell’assessore regionale, Stefania Saccardi, del direttore generale della Asl Toscana Nord Ovest, Maria Teresa De Lauretis e da Chiara Pini, direttore del dipartimento infermieristico e ostetrico, che hanno sottolineato come la professione infermieristica sia in continua e costate crescita e anche l’importanza di creare un’alleanza con i cittadini. 

Si consideri che solo nell’Asl Toscana nord ovest, i 7.300 tra infermieri, ostetriche ed operatori socio sanitari (oss) garantiscono le prestazioni ad 1 milione e 300mila persone, erogate su oltre 6.500 chilometri quadrati e soprattutto assicurate in 13 ospedali, 70 distretti, 37 consultori, 38 centri di salute mentale e 13 centri per dipendenze. Ogni anno vengono assicurati oltre mille interventi di elisoccorso, 108mila ricoveri negli oltre 3mila posti letto, 15 milioni e 400 mila prestazioni ambulatoriali, 560mila prestazioni domiciliari, 190mila prestazioni nell’era materno infantile, con quasi 7mila parti, e 430mila accessi al pronto soccorso.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cronaca

Attualità