comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 19° 
Domani 12°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 28 settembre 2020
corriere tv
Tridico, Briatore a ‘Non è l'Arena': «Non puoi dare 60mila euro a una persona che gestisce 400 miliardi»

Attualità venerdì 07 agosto 2020 ore 10:19

Dialogo per riattivare la stazione di Migliarino

Costituito un tavolo tecnico tra Comune e Rfi per far sì che i treni tornino a fermarsi a Migliarino Pisano, come da richiesta del consiglio comunale



VECCHIANO — L’amministrazione comunale spera nella riattivazione della fermata ferroviaria all'ex stazione di Migliarino Pisano e già martedì si è tenuta un’apposita riunione in videoconferenza tra Comune di Vecchiano, Regione Toscana e Rfi

“La nostra richiesta - ha commentato il sindaco Massimiliano Angori -, rimarcata anche nel contesto di quest’ultimo incontro, si fa forza anche di un apposito Ordine del Giorno presentato dal gruppo di maggioranza Insieme per Vecchiano, in cui si ribadiva la necessità per il nostro territorio di ripristinare la fermata, e votato all’unanimità dall’organo consiliare vecchianese, nei mesi scorsi". 

"Vecchiano non ha, al momento, alternative al trasporto su gomma - ha aggiunto il primo cittadino -, e tuttavia ha una collocazione geografica strategica, dal punto di vista turistico, e non solo; per questo la riattivazione della fermata ferroviaria rappresenta un'importantissima opportunità per il nostro territorio. Chiaramente, dal punto di vista turistico, vista la nostra collocazione nel Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli e la nostra vicinanza alla Versilia, a Pisa, Lucca e Firenze, la linea ferroviaria consentirebbe ai villeggianti di raggiungere agilmente, durante il loro soggiorno, anche altre zone limitrofe, arricchendo il loro periodo di vacanza e la loro esperienza del nostro territorio locale".

"Allo stesso modo, lo stesso nostro territorio - ha concluso Angori -, litorale compreso, diverrebbe sempre più appetibile se raggiungibile anche con una fermata in loco, che magari consentisse di usufruire della mobilità cosiddetta “dolce”, dal momento che è possibile, attraverso il treno, portare anche la propria bicicletta, mezzo a sua volta particolarmente adatto per muoversi a livello locale. In questo modo andremo così anche a promuovere, incrementandolo, un cicloturismo di forte valenza ambientale, con l'obiettivo di andare anche a creare le giuste connessioni istituzionali per realizzare ulteriore percorsi ciclabili. La nostra richiesta, infine, nasce anche da una sentita e perseguita coerenza politica, che mira alla costruzione di reti infrastrutturali, dove le periferie, come la nostra, meritano di essere riqualificate al meglio e aggiudicarsi nuovamente la capacità di essere un nodo della rete, anche perché è proprio la periferia che esprime maggiori bisogni di spostamento e di alternative di mobilità, rispetto alla città".

L’incontro svoltosi martedì scorso, dunque, è il primo passo verso l’apertura di un tavolo di lavoro in cui politica e settore tecnico, sia Regionale che di RFI, si sono impegnati a valutare le possibilità di questa richiesta, partendo dalle valutazioni imprescindibili come quelle di ripristinare i requisiti di base di sicurezza e accessibilità della fermata di Migliarino Pisano

A fine agosto ci sarà un nuovo appuntamento; sarà nostra cura informare la cittadinanza e più in generale la comunità di tutti gli ulteriori sviluppi al riguardo.

Apprezzamenti per questo progetto sono arrivati da Confesercenti.



Tag

Comunali 2020

Cascina Sez. 36 su 36

PARRINI

548

 

2,27%

MASI

2202

 

9,11%

POLI

1868

 

7,73%

BETTI

9351

 

38,68%

COSENTINI

8006

 

33,11%

ROLLO

2202

 

9,11%

Comunali 2020

Orciano Pisano Sez. 1 su 1

DE BLASI

13

 

3,96%

MENCI

315

 

96,04%

 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport