QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 23°27° 
Domani 21°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 17 settembre 2019

Cronaca martedì 08 luglio 2014 ore 18:30

Naselli sotto taglia e telline pescate da non professionisti

Controlli alla filiera della pesca toscana. Multa di 4mila euro a un abusivo di Pisa, denunciati i proprietari di una pescheria



PISA — Dieci giorni di controlli che hanno portato a 225 verifiche dalle quali sono emersi 45 illeciti, 8 dei quali penali e quasi 1 tonnellata di prodotto ittico sequestrato per un totale di 63mila euro di sanzioni.

Dal 23 giugno al 3 luglio, la filiera della pesca della Toscana è stata oggetto di controlli da parte della Guardia costiera, coordinata dalla Direzione marittima di Livorno e con personale dell'Ufficio marittimo di Marina di Pisa.

Mare, terra, punti di sbarco del pescato, mercati ittici, ristoranti ed esercizi commerciali della piccola e grande distribuzione sono stati controllati per verificare la corretta applicazione delle norme.

In una pescheria di Pisa sono stati trovati alcuni chili di naselli freschi sotto taglia, pronti per essere venduti: i titolari dell'esercizio commerciale sono stati denunciati e il prodotto è stato donato, previo controllo sanitario, a enti di beneficenza. In altri due casi, uno a Livorno, l'altro sempre a Pisa, sono state elevate sanzioni per 4mila euro a due abusivi, per avere commercializzato 20 chili di molluschi, in particolare telline, provenienti da attività di pesca non professionale. Gli abusivi sono stati anche denunciati penalmente, per la detenzione di prodotto ittico trovato in cattivo stato di conservazione. Anche a Viareggio, due violazioni penali, rispettivamente a carico del titolare di una pescheria e del responsabile di uno stabilimento balneare, per la detenzione, ai fini della vendita di prodotto ittico in cattivo stato di conservazione. A Portoferraio, infine, un peschereccio è stato sorpreso a pescare nelle acque di Pianosa, nell'area protetta del Parco nazionale dell'Arcipelago toscano. Due pescatori professionisti, comandante e marinaio, a bordo del peschereccio sono stati denunciati dalla Capitaneria di Portoferraio, intervenuta sul posto con una motovedetta. Sempre all'Elba sono state sequestrate cinque aragoste sotto taglia a un'operatore commerciale che è stato denunciato.



Tag

Roberto Formigoni esce dal carcere di Bollate, andrà ai domiciliari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Attualità