comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°22° 
Domani 18°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 23 settembre 2020
Giani
863.611
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
Referendum, Crimi: «Informazione libera da interessi privati»

Attualità domenica 26 gennaio 2020 ore 18:00

Galilei, Assaeroporti certifica il calo passeggeri

Rispetto all'anno precedente nel 2019 sono mancati all'appello 75mila passeggeri. Il calo è contenuto, mentre i voli cargo aumentano



PISA — Assaeroporti ha diffuso in questi giorni i dati relativi agli scali aeroportuali italiani nel 2019. Ebbene, dopo anni di crescita, nell'anno appena concluso l'aeroporto di Pisa "Galileo Galilei" deve registrare un calo nel numero di passeggeri. A causa di un minor numero di voli commerciali, nel 2019 sono transitati dall'aeroporto pisano 5.387.558 passeggeri contro i 5.463.090 del 2018. Vale a dire 75.532 passeggeri in meno, -1,4 tradotto in percentuale.

Continuano invece a crescere i voli cargo. Nel 2019 sono transitate dal Galilei sono transitate 13mila tonnellate di merci, l'11,7 per cento in più rispetto al 2018.

Il calo dei passeggeri preoccupa non poco alcuni pisani, i quali temono che Toscana Aeroporti punti a rafforzare lo scalo "Vespucci" di Firenze ai danni del "Galilei". Il sindaco Michele Conti, nei giorni scorsi, aveva in parte cercato di tranquillizzare, pur annunciando una convocazione di Toscana Aeroporti in consiglio comunale per spiegare i dati e illustrare i programmi per lo scalo pisano. Mentre il consigliere Andrea Pieroni ha presentato una interrogazione in Regione.

Oggi, alla luce dei dati diramati da Assaeroporti, gli Amici di Pisa tornano a esprimere preoccupazione, sottolineando che il calo dei passeggeri all'aeroporto "Galilei" è in controtendenza rispetto al dato medio nazionale (+4 per cento), aeroporto fiorentino compreso (+5,7).

"Questi dati - hanno scritto in una nota congiunta Gianni Conzadori, presidente del Comitato Piccoli Azionisti Ta, e Stefano Ghilardi, presidente degli Amici di Pisa - smentiscono quanto propinatoci sulla crescita contemporanea dei 2 aeroporti, ottenibile solo con la fusione, che avrebbe eroso passeggeri a Bologna, che invece ora stringe patti con Firenze, per la comune candidatura alle Olimpiadi e la creazione di un asse aeroportuale unico, che isolerebbe Pisa e la Costa. Ricordiamo che l’aumento o la perdita di 1 milione di passeggeri corrisponde al guadagno o alla perdita di 1.200 posti di lavoro, diretti ed indiretti. Considerare quindi, come fatto dall’Amministrazione comunale, la decrescita del Galilei sostanzialmente dell’1%, non tiene conto dell’effettivo divario del 5,4% dalla crescita media nazionale e delle corrispettive ricadute territoriali".

Infine, il gruppo di minoranza Diritti in Comune attacca il sindaco Conti, puntando il dito contro i ritardi nella costruzione del nuovo terminal al "Galilei". "Il sindaco Conti non può certo pensare di essere esonerato dalla responsabilità politica di quanto sta accadendo - scrivono da Diritti in Comune , scaricandola su chi lo ha preceduto, ossia il Partito Democratico, che “ha voluto la fusione con Firenze”. E' infatti ampiamente noto che il suo leader Matteo Salvini, a cui è pronto a prestare soccorso anche nelle occasioni più becere, è da sempre a favore dell'ampliamento dello scalo fiorentino. "L'Italia ha bisogno di più porti, più aeroporti, magari coordinati l'un l'altro, e io penso che l'aeroporto di Firenze non toglierebbe niente a nessuno", dichiarava nel dicembre 2018. E ancora, due mesi dopo, rappresentandosi a pieno titolo nel contesto liberista: "Le Olimpiadi le facciamo senza soldi pubblici, gli aeroporti senza soldi pubblici. Lo Stato dove può farlo, è giusto che faccia lo Stato e i privati facciano i privati. Però, arrivare in Italia, che è il Paese più bello del mondo, e in Toscana che è una delle regioni più belle del mondo, è vitale. Firenze è una città straordinaria che merita di essere collegata di più e meglio”. A dimostrazione che in Toscana il PD e la Lega difendono entrambi gli interessi della multinazionale Corporacion America, contro ogni evidenza dell'interesse pubblico e ambientale".



Tag

Comunali 2020

Cascina Sez. 36 su 36

PARRINI

548

 

2,27%

MASI

2202

 

9,11%

POLI

1868

 

7,73%

BETTI

9351

 

38,68%

COSENTINI

8006

 

33,11%

ROLLO

2202

 

9,11%

Comunali 2020

Orciano Pisano Sez. 1 su 1

DE BLASI

13

 

3,96%

MENCI

315

 

96,04%

 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità