QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 15° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 16 novembre 2018

Attualità lunedì 12 febbraio 2018 ore 12:30

Un contributo per ristrutturare gli edifici

Ci sono centomila euro di contributi per ristrutturare centri civici e culturali, chiese ed edifici religiosi nella città di Pisa



PISA — Pubblicato il bando per l’erogazione di contributi (previsto dalla Legge regionale 65/2014) da destinare a “Chiese ed altri edifici per servizi religiosi” ma anche a “Centri Civici e Sociali, attrezzature culturali e sanitarie”. Lo stanziamento complessivo è di 100mila euro, proventi dagli oneri di urbanizzazione, divisi a metà tra le due tipologie di strutture (50mila euro per le chiese e 50 mila euro per i centri civici).

Il contributo, specifica il Bando del Comune di Pisa, deve essere utilizzato (o deve andare a coprire spese già sostenute) per la realizzazione di nuove opere, attrezzature ed impianti di urbanizzazione secondaria, nonchè per il restauro, manutenzione, ripristino, ristrutturazione, conservazione, ampliamento ed adeguamento di strutture già esistenti. 

Non saranno ammesse a contributo le spese occorrenti per l’acquisto degli arredi dei locali, mobili, attrezzature d’ufficio o comunque attrezzature varie inerenti l’attività svolta. Saranno considerati prioritari gli interventi urgenti per la pubblica incolumità e per la salvaguardia dei beni, nonchè gli interventi di conservazione dei beni di particolare valore artistico, storico e culturale, interventi finalizzati al superamento delle barriere architettoniche e interventi rivolti alla messa in sicurezza degli edifici e degli impianti.

L’importo dei preventivi presentati verrà preso in considerazione fino ad un massimo di 75mila euro. Il contributo concesso non potrà in nessun caso essere superiore al 25% del preventivo presentato per le opere ammesse a contributo.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità