comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:24 METEO:PISA16°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 29 novembre 2020
corriere tv
Guerra civile a Parigi, manifestanti danno fuoco alla Banque de France

Politica giovedì 08 ottobre 2020 ore 07:00

Sinistra Civica Ecologista, "Il nostro contributo"

Un momento dell'incontro con la stampa

Elezioni regionali, la lista che ha sfiorato l'ingresso in Consiglio e a Pisa ha ottenuto percentuali record, ha fatto il punto della situazione



PISA — "I risultati delle elezioni regionali e delle comunali in Toscana rappresentano una inversione di tendenza politica significativa rispetto al voto per il Parlamento europeo dell’anno scorso, in cui prevalsero i consensi verso il centrodestra. La netta vittoria del candidato alla presidenza Eugenio Giani ha segnalato chiaramente una volontà di mobilitazione contro il rischio di un rovesciamento politico nel governo della Regione. Un dato che si è rafforzato con il voto amministrativo al Comune di Cascina, dove l’accordo fra il centrosinistra, la sinistra e il M5S, ha portato ad una larga vittoria il candidato Sindaco Michelangelo Betti nel ballottaggio del 4 e 5 ottobre. La sconfitta della Lega e del centrodestra a Cascina ha un significato particolare proprio per il rilievo che in questi anni è stato attribuito alla Amministrazione guidata dalla Ceccardi e dai leghisti e osannata da Matteo Salvini. Si tratta indubbiamente di un fallimento, innanzitutto, nella capacità e nella credibilità del lavoro amministrativo attuato in cinque anni."

Lo hanno detto i vertici locali di Sinistra Civica Ecologista, lista che, se alle elezioni regionali ha sfiorato l'assegnazione del seggio avendo avuto la percentuale del 2,98% con la soglia di sbarramento fissata al 3, a Pisa e provincia ha ottenuto una percentuale importante ( a Pisa città addirittura oltre il 10 ) diventando un soggetto fondamentale per la coalizione.

"La lista Sinistra Civica Ecologista, ha portato il proprio contributo per questi risultati, che hanno ridimensionato la destra e aperto una fase nuova nel governo della Regione e del Comune di Cascina, esprime la più ampia soddisfazione e formula i migliori auguri di buon lavoro al Presidente Eugenio Giani e al Sindaco Michelangelo Betti.

I dati finali del voto regionale assegnano alla lista Sinistra Civica Ecologista 48.410 voti pari al 2,98% dei consensi. Per un soffio non è stata raggiunta la soglia del 3% e non è scattato il seggio. In questo c’è indubbiamente un rammarico, ma non annulla il senso di una battaglia elettorale positiva, fatta da una lista nata appena quaranta giorni prima del voto, senza risorse, ma con l’obbiettivo di far vivere nel confronto elettorale i temi e le priorità della difesa della salute, della riconversione ecologica, del lavoro e delle politiche sociali. L'intenzione annunciata dal Presidente Giani di dare rappresentanza alla nostra lista nella nuova Giunta Regionale riconosce indiscutibilmente questo contributo, quello dato e quello a venire, soprattutto in relazione alle sfide future", è stato aggiunto.

"Per quanto riguarda il voto pisano i risultati della lista Sinistra Civica Ecologista sono ottimi, per non dire eccezionali. A livello provinciale ha raggiunto il 5,33% con 10.141 voti piazzandosi come seconda forza della coalizione dopo il PD. E nell’area pisana ha raggiunto punte sopra le due cifre, come a Pisa (10,54%) e Calci (12,31%), oppure a S.Giuliano con il 9,75%, Vecchiano 4,25%, Cascina 4,57% e Vicopisano 5,87%. Si tratta di
un fatto straordinario, che raccoglie una diffusa domanda di rinnovamento della politica e della sinistra, a partire dai contenuti per un reale cambiamento nel Paese. L’alto numero di preferenze espresse in rapporto ai voti di lista, ottenute dal capolista Paolo Malacarne (5.830) e in misura diversa anche da altri candidati, dimostra una voglia di novità nel metodo e nel merito dei processi di formazione delle candidature. Un tema assai importante se visto nel contesto dell’attuale crisi di credibilità del sistema politico e dei partiti.

Questi risultati ci consegnano la responsabilità di non disperdere il valore di una esperienza così positiva, in Toscana e a Pisa, e ci impegnano a ricercare i modi e le forme per renderla più solida e in grado di lavorare per affrontare, le prossime scadenze elettorali locali, poiché è evidente che il ruolo di Sinistra Civica Ecologista può risultare determinante per confermare o riconquistare maggioranze di sinistra in diversi comuni."

"Riscontriamo infatti, già subito dopo il voto, un particolare interesse da parte di molti compagni e amici verso il percorso politico intrapreso da questa lista e l’importante risultato di partecipazione ci impegna a continuare da subito la nostra attività sul territorio, che proseguirà nei prossimi mesi non solo con iniziative pubbliche ma anche contribuendo in modo attivo e partecipato a governo della nostra Regione".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS