Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 17 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Scuola, Bianchi: «Vaccino obbligatorio per la tutela di tutti»

Cronaca mercoledì 10 giugno 2015 ore 09:35

Crolla un tetto in via San Lorenzo

La struttura, pericolante, è stata dichiarata inagibile. Garzella: "La Soprintendenza si interessi subito della questione"



PISA — Il tetto di un edificio in via San Lorenzo, attualmente utilizzato come ricovero dai migranti, è crollato parzialmente. La struttura, pericolante, è stata dichiarata inagibile. 

Il fatto è avvenuto ieri sera intorno alle 19. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco.

Il fabbricato era già più volte stato oggetto di interventi da parte dei pompieri.

Il palazzo è in comodato d'uso al Comune e sulla questione interviene il consigliere comunale Giovanni Garzella (Forza Italia - Pdl): "Chiedo che la Soprintendenza si interessi subito della questione".

L'esponente forzista ripercorre la storia dell'immobile: "Questo immobile in passato è stato utilizzato negli anni ’70 per l’emergenza abitativa poi è finito nel degrado. Venne concesso in comodato cratuito nel 1970 allo scopo di alloggiare famiglie bisognose. Questo comodato doveva durare 2 anni ma ne durò 30. Nel 2000 per motivi di incolumità pubblica fu sgomberato, quindi la decisione di restituirlo ai proprietari. Ma gli stessi si rifiutarono e chiesero che venisse riconsegnato nello stato in cui venne concesso".

Nel 2009 il secondo tentativo. Il Comune decise di riconsegnare l'immobile con un'istanza in tribunale alla quale i proprietari si sono opposti. E' così iniziato un contenzioso la cui udienza è rinviata al gennaio 2016.

"Chiederò alla Commissione di Controllo e Garanzia di verificare la presenza di documenti che giustifichino la mancata manutenzione  dell'edificio da parte del Comune" conclude Garzella.

"Siamo davanti all'ennesimo caso di cattiva amministrazione -aggiungono dalla lista civica Una città in Comune- non solo si è utilizzato un immobile che il Comune ha gratuitamente e lo si è lasciato in abbandono fino al crollo, ma si è aperto anche un contenzioso al termine del quale il Comune potrebbe essere costretto a pagare ingenti somme. Intanto oggi in pieno centro abbiamo un palazzo completamente pericolante e chissà per quanto lo rimarrà.
Proprio lunedì in prima commissione di controllo e garanzia i nostri consiglieri comunali hanno chiesto l'audizione dell'assessore Serfogli e dell'avvocatura civica su questa vicenda. Dopo il crollo di ieri la cosa è ancora più urgente".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un C130-J dell'aeronautica militare partito da Pisa ha trasferito il bambino dalla Sardegna a Firenze in un trasporto sanitario urgente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Cronaca