Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:30 METEO:PISA15°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 20 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità giovedì 10 dicembre 2020 ore 14:43

Giulio Deangeli si supera, quarta laurea

Giulio Deangeli

Lo studente pisano ha conseguito il titolo in biotecnologie molecolari con il massimo dei voti. E' la quarta laurea in quattro mesi



PISA — Quattro lauree in quattro mesi per un obiettivo ambizioso: sconfiggere un giorno le malattie neurodegenerative. Ce l'ha fatta Giulio Deangeli, lo straordinario studente dell’Università di Pisa e della Scuola Superiore Sant’Anna che ha conseguito la laurea magistrale in Biotecnologie molecolari con il massimo dei voti. 

Si corona, così, un sogno e una carriera universitaria impeccabile - media del 30 in tutti i percorsi di studio - che il 15 dicembre lo vedrà anche ottenere il diploma di licenza magistrale in scienze mediche alla Scuola Sant’Anna, equivalente a un master di II livello.

"È stata un'emozione incredibile - ha commentato Giulio Deangeli al termine della discussione - ancora non mi sembra vero. Desidero dedicare questo risultato a tutti coloro che sono stati al mio fianco in questo viaggio: la mia famiglia, gli amici, i docenti, i rettori delle università"

Proprio il rettore dell'Ateneo pisano, peraltro, è stato il relatore di Deangeli nella discussione di oggi.

"Il traguardo che Giulio ha appena raggiunto - ha commentato il rettore Paolo Mancarella - non è solo un record che fa notizia, è il frutto di una dedizione esemplare allo studio e al sapere che ci proietta in quella che è la dimensione scientifica odierna, dove l'approccio multidisciplinare è ormai un percorso obbligato". 

Soddisfazione anche da parte di Sabina Nuti, rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna: "La formazione alla ricerca interdisciplinare è un obiettivo prioritario della Scuola Superiore Sant’Anna. Auguro a Giulio di mantenere questo approccio alla ricerca anche nelle sue sfide future, che sono sicura affronterà con grande impegno, serietà ma anche creatività".

Presenti alla discussione alcuni fra i massimi neuroscienziati italiani: Maria Grazia Spillantini, Giancarlo Logroscino, Fabio Benfenati, Marina Pizzi, Tommaso Pizzorusso, Alessandra Valerio. Oltre al dottor Carlo Maria Rosati: chirurgo di fama internazionale e caro amico di Giulio, oltre che autore anche lui di un'impresa simile quando, 10 anni fa, fu il primo studente in Italia a prendere due lauree in tre mesi (Medicina e in Ingegneria Biomedica) sempre nell'Ateneo pisano. 

Questa quarta laurea, però, è solo l'ultimo degli importanti traguardi raggiunti da Giulio Deangeli che il 27 novembre, sulla prestigiosa rivista “Science” ha pubblicato, assieme ad altri scienziati, un articolo frutto del progetto di ricerca a cui ha partecipato ad Harvard e al MIT, quale primo italiano ad aver vinto la borsa di ricerca mondiale “Harvard HIP”.

Una volta portata a termine, il 15 dicembre prossimo, anche il diploma di licenza magistrale in Scienze Mediche alla Scuola Superiore Sant'Anna, Giulio Deangeli volerà all’Università di Cambridge per il dottorato in Clinical Neurosciences per il quale si è guadagnato ben cinque borse di studio.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In alcuni casi le varianti Covid resistono. Al professor Menichetti, direttore di Malattie infettive a Cisanello, abbiamo chiesto la situazione
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità