Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:21 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 25 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Stupido figlio di p...», la gaffe di Biden che insulta un giornalista a microfono acceso

Attualità sabato 06 novembre 2021 ore 08:28

In treno a vapore per le saline di Volterra

Partenza domattina dalla stazione di Pisa con la locomotiva a vapore e carrozze anni '30 "Centoporte". Degustazione a Riparbella e visita alle saline



PISA — Il treno storico parte dalla stazione di Pisa Centrale alle 9:53 di domenica 7 Novembre per un viaggio alla scoperta delle celebri Saline di Volterra.

Alle ore 11.45, alla stazione di Riparbella, il treno effettuerà una sosta di 30 minuti, durante la quale i passeggeri potranno degustare vini delle aziende del territorio ed un piccolo breakfast ricco di prodotti culinari tipici locali a cura della Pro Loco.

Dopo la sosta, il viaggio continuerà alla volta delle Saline di Volterra, dove i viaggiatori riceveranno il saluto delle Autorità e avranno la possibilità di effettuare visite, in piccoli gruppi, agli impianti di produzione del sale.

I passeggeri potranno inoltre usufruire di una degustazione “della patata in salamoia” presso l'area ricreativa “il Cavo” e pranzo in ristoranti convenzionati.

Il "treno del sale" da Pisa a Saline di Volterra fa parte del progetto Binari senza Tempo della Fondazione FS pensato per dare una nuova vita a dieci linee ferroviarie che attraversano la provincia italiana, creando una formula innovativa di turismo ferroviario.

Si tratta di circa 600 km di strada ferrata caduti in secondo piano perché poco appetibili per il trasporto regolare di persone e merci, ma che hanno ancora molto da offrire: percorrendo il loro tracciato si possono ammirare panorami unici, in zone d’Italia da riscoprire e aprire al turismo.

Grazie alla legge sulle ferrovie storiche del 2017, stimolata anche dal lavoro della Fondazione, oggi queste linee sono tutelate e rispondono al nuovo scopo di rivalutare i territori che attraversano creando un museo diffuso – un museo mobile, se vogliamo ‐ dei piccoli borghi e dei gioielli paesaggistici italiani.

Il progetto di Binari senza Tempo infatti è proiettato verso il futuro: è conservando la memoria di queste linee che è possibile promuovere l’Italia ancora nascosta e, insieme, l’idea di un turismo lento e sostenibile.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal bollettino regionale i dati che fotografano l'andamento dell'epidemia nelle ultime ventiquattro ore. Altri due decessi in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità