Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:05 METEO:PISA17°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 25 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Onorificenza a Liliana Segre, Casellati si commuove: «Lei ha trasformato l'orrore in memoria»

Attualità venerdì 12 giugno 2015 ore 14:10

A Pisa la cultura produce ricchezza e occupazione

La città nella top 10 italiana. Mazzeo: "In Regione massimo impegno per valorizzare ancora di più il nostro patrimonio"



PISA — "I dati di Symbola ci dimostrano che la cultura produce ricchezza e occupazione. E che un territorio come la provincia di Pisa, ricco di luoghi di storia e di arte, può fare da traino per l'intera Toscana anche in questo settore. Sono convinto che su questo tema il consiglio regionale dovrà porre la massima attenzione e cercare tutti gli strumenti per destinare tutte le risorse possibili alla valorizzazione del patrimonio culturale nei vari territorio".


Così il neo consigliere regionale Antonio Mazzeo commenta i dati del rapporto "Io sono cultura" di Symbola, la fondazione per le qualità italiane, che evidenziano come la Toscana sia la terza fra le Regioni che producono più occupazione con la cultura e, in particolare, Pisa sia al nono posto in Italia per ricchezza prodotta (6,9% del totale grazie a questo settore) e sesta sul versante della creazione di lavoro (8,3%).

Secondo quanto riportato dal rapporto, le imprese delle filiere culturali e creative producono 78,6 miliardi di valore aggiunto e ‘attivano’ altri settori dell’economia arrivando a muovere complessivamente il 15,6% del valore aggiunto nazionale, equivalente a 227 miliardi di euro.

"Il terzo posto della Toscana ex aequo col Lazio - aggiunge Mazzeo - rapresenta un risultato raggiunto grazie all’intreccio tra bellezza, cultura, innovazione, creatività e manifattura che ha saputo rilanciare il made in Italy e restituire all’economia di questa Regione una prospettiva al di là della crisi".

Nel dettaglio, in Toscana la cultura frutta il 5,5% della ricchezza prodotta dal totale dell’economia regionale, ossia 5,29 miliardi di euro. Un giro di affari che nell’insieme impiega oltre 109 mila persone, equivalential 6,7% del totale degli occupati in regione.

“L’Italia è forte se fa l’Italia, se scommette su ciò che la rende unica e desiderata nel mondo: cultura, qualità, conoscenza, innovazione, territorio e coesione sociale - commenta il presidente della Fondazione Symbola Ermete Realacci - Dalla crisi, infatti, non si esce con ricette del passato, ma guardando al futuro. Dalla bellezza, alla cultura alla green economy molte imprese italiane hanno già colto i segnali che ci parlano del domani e scommettono sulla cultura e la creatività per rafforzare le manifatture.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus. I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore dal bollettino regionale. Nessun decesso nel Pisano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità