Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PISA21°33°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli

Attualità venerdì 05 maggio 2023 ore 09:15

Torna la Biennale di Architettura

La kermesse si prepara alla quinta edizione con un focus su architettura come strumento di equilibrio sociale. Incontri, convegni e letture



PISA — La Biennale di Architettura di Pisa si prepara alla quinta edizione. Organizzata dall'associazione Lp – Laboratorio Permanente per la città, si svolgerà dal 13 al 29 Ottobre 2023 con varie location disseminate in città e un tema a fare da filo conduttore tra gli eventi.

Il titolo di questa edizione è "La Città condivisa. L’architettura per un nuovo equilibrio sociale". Il focus sarà quindi sull'architettura intesa come "strumento per costruire e vivere nuovi equilibri sociali". Il programma prevede un’esposizione di progetti e realizzazioni a cui si affiancheranno incontri, progetti collaterali, convegni di approfondimento e letture.

Tra le principali novità della quinta edizione una call aperta ai progettisti (architetti iscritti all'Albo professionale) e agli studenti universitari che abbiano progettato o realizzato opere attinenti alle sei sezioni di ricerca individuate in relazione al tema portante: l’abitare, gli spazi pubblici e strutture di connessione sociale, l’arte e cultura, la cura, le scuole, lo sport. La Commissione, costituita da 5 membri appartenenti al Comitato scientifico, avrà il compito di selezionare – dal 31 Maggio fino al 15 Giugno, giorno di chiusura della call - 15 progetti tra quelli ritenuti più meritevoli e maggiormente aderenti al tema e in particolare alle sei sezioni.

Il percorso espositivo, organizzato in sezioni tematiche, sarà ospitato in diversi padiglioni disseminati nel centro storico di Pisa (Arsenali Repubblicani, Fortilizio Torre Guelfa, Bastione Sangallo, Scala sopra le Logge, Logge di Banchi, Palazzo Lanfranchi) mentre incontri e conferenze si terranno in altri spazi appositamente dedicati. L’ingresso ai padiglioni espositivi ed ai convegni sarà gratuito in modo da favorire la massima partecipazione, non solo degli addetti ai lavori.

Nel corso della manifestazione, così come in occasione delle precedenti edizioni, verranno assegnati due premi: 

Il premio Città di Pisa per la qualità urbana, attribuito da Lp e dedicato a chi, nel corso della propria carriera, ha contribuito con la sua costante attività intellettuale e progettuale alla diffusione dell’architettura come valore primario, e il premio Biennale di Pisa, attribuito dai componenti del Comitato Scientifico e dedicato a chi tra i progettisti in mostra, ha maggiormente rappresentato con le sue opere il tema della V edizione della Biennale.

I curatori della Biennale sono Massimo Del Seppia, Pietro Berti, Silvia Lucchesini e Fabrizio Sainati.

“La Biennale di Architettura di Pisa nel corso delle sue precedenti quattro edizioni si è sempre dedicata alla città ed in particolare all’importanza dei suoi spazi pubblici; il verde come valore primario, l’acqua come risorsa imprescindibile di vita, la rinascita post pandemia vista come occasione per una nuova visione di comunità, sono state tematiche che Lp ha sempre sviluppato guardando ad una città più giusta, inclusiva e solidale – spiega l’architetto Massimo Del Seppia, presidente dell’associazione - In questi anni dove le differenze sociali si sono ulteriormente acuite, il pensiero dei curatori, nel progettare la quinta edizione, è andato al come e al quanto l’architettura possa contribuire a un nuovo equilibrio sociale, a una città maggiormente condivisa in cui ogni individuo possa disporre di possibilità e ambienti di vita di qualità, idonei allo sviluppo del proprio futuro. La Biennale di Pisa pone al centro dell’attenzione l’aspetto del vivere insieme, con il principio guida che nessuno debba restare indietro. Per questo i curatori credono che l’architettura possa avere un ruolo chiave verso un nuovo equilibrio sociale”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il gruppo de La Città delle Persone rivendica il progetto per il nuovo passaggio: "Ipotesi migliore di una ciclabile tortuosa e costosa"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità