Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:10 METEO:PISA14°24°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Imprese & Professioni martedì 26 marzo 2024 ore 18:15

Cantieri edili e sicurezza: bisogna ripartire dal Controlli Accessi

Il cantiere edile, con la sua natura dinamica e in continuo cambiamento, presenta sfide uniche in termini di sicurezza.



ITALIA — In un settore caratterizzato da dinamismo e pericolosità come quello edile, la sicurezza rappresenta un imperativo categorico. La gestione della sicurezza in cantiere solleva sfide complesse, dovute alla presenza di mezzi pesanti, macchinari, materiali edili, e soprattutto lavoratori. Al centro delle strategie di mitigazione dei rischi, il controllo degli accessi si affianca all'impiego dei dispositivi di protezione individuale (DPI) come pilastri per la salvaguardia della vita umana e l'integrità dei luoghi di lavoro.

Le Criticità degli Accessi nei Cantieri

Il cantiere edile, per la sua natura dinamica e in continua evoluzione, è esposto a un alto rischio di incidenti. Tra i principali fattori di vulnerabilità vi è l'accesso non regolamentato al sito, che può tradursi in:

  • Ingresso di persone non autorizzate: tale eventualità può causare furti, atti vandalici o incidenti gravi dovuti alla non familiarità con i protocolli di sicurezza.
  • Accesso di mezzi e attrezzature non idonei: l'assenza di un controllo adeguato su mezzi e attrezzature può aumentare il rischio di incidenti, compromettendo la sicurezza del cantiere.

Pertanto è fondamentale dotarsi di un sistema efficiente di Controllo Accessi specifico per cantieri edili che garantisca la sicurezza del sito con misure e soluzioni ad hoc.

Il Controllo degli Accessi come Barriera Protettiva

Un efficace sistema di controllo degli accessi va oltre la mera verifica dell'identità, configurandosi come una misura di sicurezza omnicomprensiva. Tra le soluzioni più efficaci, l'installazione di varchi motorizzati consente di:

  • Regolamentare l'accesso: sistemi automatizzati permettono una gestione efficiente del flusso di persone e mezzi, riducendo il rischio di ingressi indesiderati.
  • Migliorare la sicurezza: l'integrazione dei varchi con sistemi di riconoscimento biometrico assicura un controllo stringente, garantendo l'accesso solo al personale autorizzato.

L'Indispensabile Ruolo dei DPI

Parallelamente al controllo degli accessi, l'uso dei dispositivi di protezione individuale è fondamentale per ridurre i rischi di infortuni. I DPI più comuni includono:

  • Caschi: per proteggersi da impatti e cadute di oggetti.
  • Scarpe antinfortunistiche: per salvaguardare i piedi da schiacciamenti e perforazioni.
  • Guanti: per difendere le mani da tagli, abrasioni e sostanze pericolose.
  • Occhiali e maschere: per proteggere occhi e vie respiratorie da polveri, schegge e sostanze chimiche.

Un Approccio Integrato alla Sicurezza

A partire dal 1° ottobre 2024 le norme di sicurezza diventeranno ancora più rigide con l’uscita in vigore del DL PNRR 19/2024. Per essere efficaci, le misure di sicurezza richiedono un approccio integrato che combini controllo degli accessi e DPI, supportato dalla formazione adeguata del personale. Solo un impegno congiunto di datori di lavoro, lavoratori e fornitori di soluzioni può creare un ambiente di lavoro sicuro.

Il sistema di controllo degli accessi, oltre a garantire la sicurezza, offre vantaggi quali l'ottimizzazione dei flussi di lavoro e una maggiore tracciabilità, contribuendo alla gestione efficiente delle risorse e alla responsabilizzazione in caso di incidenti.

Bando INAIL: contributi a fondo perduto fino a 130 mila euro 

L'avvio del nuovo bando ISI INAIL, previsto per il 15 aprile 2024, rappresenta una notizia di rilievo per il settore edile, offrendo contributi a fondo perduto fino al 65% per promuovere la sicurezza nei cantieri. 

Questa iniziativa sottolinea l'impegno verso l'adozione di misure di sicurezza avanzate e l'investimento in tecnologie innovative e attrezzature di ultima generazione.

DETTAGLI CHIAVE DEL BANDO

  • Contributi finanziari significativi, fino a 130.000 euro, per il miglioramento delle condizioni di sicurezza sul lavoro.
Bernardo Ballini di Time&Security, esperto nel campo dei sistemi di sicurezza per cantieri, evidenzia l'importanza di questa opportunità:- "Il bando ISI INAIL apre una finestra preziosa per le aziende orientate a rafforzare la sicurezza, permettendo investimenti sostanziali in soluzioni all'avanguardia."


ASPETTI SALIENTI

  • Supporto a una vasta gamma di progetti, dalla riduzione dei rischi tecnopatici e infortunistici alla bonifica di materiali pericolosi come l'amianto.
  • Accessibilità a imprese di tutti i settori e agli enti del Terzo settore, con incentivi maggiorati per i giovani agricoltori.

Sfruttare il bando ISI INAIL non soltanto facilita la conformità alle normative di sicurezza ma segna un progresso nell'assicurare una protezione più efficace per i lavoratori e nell'ottimizzare le procedure operative. Rivolgersi a specialisti come Ballini e il suo team può guidare le aziende attraverso le diverse opzioni disponibili, garantendo che l'investimento in sicurezza venga ottimizzato.

Verso una Cultura della Sicurezza nei Cantieri

La sicurezza nei cantieri richiede la creazione di una cultura che valorizzi la formazione continua, la comunicazione efficace e la manutenzione regolare dei sistemi di sicurezza. Solo attraverso una visione olistica che integri soluzioni tecniche avanzate e un impegno costante verso la formazione e la consapevolezza, è possibile aspirare a un ambiente di lavoro in cui la sicurezza sia la norma.

Il cantiere del futuro è quello in cui tecnologia e umanità convergono verso l'obiettivo comune di un lavoro sicuro e produttivo. In tale scenario, ogni lavoratore non è solo equipaggiato con gli strumenti adatti per proteggersi, ma è pienamente consapevole del proprio ruolo nell'edificare un ambiente di lavoro sicuro. La realizzazione di questa visione richiede un impegno collettivo, dove la sicurezza trasforma da onere a responsabilità condivisa e a valore fondamentale.

La sicurezza nei cantieri non può essere ridotta a un mero elenco di protocolli o all'uso meccanico di dispositivi. Essa emerge dall'interazione dinamica tra misure preventive, formazione adeguata e un ethos di responsabilità collettiva. In questo contesto, la tecnologia – specialmente nei sistemi di controllo accessi – svolge un ruolo cruciale, ma senza il sostegno di una cultura della sicurezza radicata e partecipata, il suo potenziale rimane parzialmente inespresso.

Il dibattito sulla sicurezza nei cantieri spesso si concentra sugli aspetti tecnici e normativi, trascurando l'elemento umano. Tuttavia, è proprio nell'intersezione tra tecnologia e umanità che risiede la chiave per un cambiamento sostenibile. La promozione di una cultura della sicurezza che vada oltre la semplice conformità a regole e regolamenti richiede un impegno all'istruzione continua, al dialogo aperto e alla responsabilizzazione di ogni individuo coinvolto nel processo costruttivo.

La vera sicurezza è un mosaico composto da tecnologia, formazione, e soprattutto, dalla volontà collettiva di guardare oltre l'orizzonte immediato, immaginando un futuro in cui ogni cantiere sia un baluardo di protezione e benessere per chiunque vi operi. È in quest'ottica che la sicurezza nei cantieri diventa più che una norma: si trasforma in una testimonianza di rispetto per la vita e l'integrità di ogni individuo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Pisamo ha provveduto alle operazioni di smantellamento e ripristino dello slargo di piazza Solferino: il manufatto era abbandonato da anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità