Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:PISA18°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 02 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Boris Johnson si spaventa al saluto di Erdogan e gli sposta la mano

Attualità martedì 18 maggio 2021 ore 08:00

Panchine arcobaleno contro le violenze di genere

La panchina arcobaleno inaugurata a Cascina

Per la Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia inaugurazioni a Cascina, Vecchiano e San Giuliano Terme



CASCINA — L'assessora regionale Alessandra Nardini, in occasione della Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia, ha partecipato ieri all'inaugurazione di una panchina arcobaleno in corso Matteotti a Cascina. "Insieme a una rappresentanza nutrita dell'amministrazione di Cascina - ha detto Nardini -, abbiamo inaugurato una panchina arcobaleno nel corso centrale della città, una panchina per i diritti e contro ogni discriminazione e violenza basate su orientamento sessuale o identità di genere". 

L'inaugurazione della panchina arcobaleno a Cascina

"È bello rivedere finalmente il Comune di Cascina in prima linea contro l'omolesbobitransfobia e per garantire piena uguaglianza tra tutte le cittadine e i cittadini - ha aggiunto l'assessora -, che dovrebbe essere sempre la missione di un'amministrazione pubblica. Oggi la bandiera arcobaleno sventola accanto al palazzo del Comune, che ha aderito alla rete Re.A.dy. e che è tornato protagonista di quelle battaglie per i diritti e l'uguaglianza che sono nel DNA del nostro territorio. Un ringraziamento particolare, per questo, voglio rivolgerlo al sindaco Michelangelo Betti e all'assessora alle Pari opportunità Giulia Guainai".

A San Giuliano Terme la panchina arcobaleno ha trovato posto in piazza Italia

La panchina arcobaleno di San Giuliano Terme

"Questa giornata - ha commentato Lara Ceccarelli, assessora comunale alle pari opportunità - ha un'importanza particolarmente accentuata nel periodo che stiamo vivendo, perché il dibattito sul ddl Zan è centrale e ha bisogno di essere arricchito di contributi efficaci per condurlo a una definitiva approvazione, che rappresenterebbe un passo cruciale nel contrasto alla violenza di genere e alla discriminazione. Una spinta decisiva credo ce l'abbiano i territori e in questa Festa dei colori basata sui diritti non è un caso che abbiamo scelto luoghi simbolici e molto centrali del nostro comune. Anche la panchina arcobaleno che abbiamo inaugurato oggi, 17 maggio, per la Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia, ha un qr-code che conduce alla storia della ricorrenza. Ringrazio le associazioni che sono intervenute (Famiglie Arcobaleno, Pinkriot e Agedo) e tutte le persone che aiuteranno a sensibilizzarne altre su queste tematiche decisive per il miglioramento della società".

In Piazza Balducci a Migliarino Pisano l'inaugurazione della panchina arcobaleno realizzata dalla giovane Anely Giunta per il Comune di Vecchiano.

La panchina arcobaleno a Migliarino Pisano

"Tra fine 2019 e inizio 2020 Anely Giunta era già stata autrice di una importante mostra dal titolo "Diverso" che si era svolta nell'atrio del Palazzo Comunale di Vecchiano in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione contro la violenza sulle donne che si celebra il 25 Novembre di ogni anno. Sua anche la realizzazione della panchina rossa in Piazza Garibaldi. Adesso con questa Panchina Arcobaleno da lei realizzata, aggiungiamo un altro tassello e un simbolo concreto sul nostro territorio per sensibilizzare tutta la cittadinanza alla creazione di una società sempre più inclusiva e ispirata al rispetto reciproco dell'altro", hanno sottolineato il sindaco Massimiliano Angori e l’assessora alle Pari Opportunità Lara Biondi.

“Ricordiamo che il Comune di Vecchiano, nell'ambito del suo costante impegno contro ogni forma di discriminazione e di violenza, a gennaio 2021 ha aderito formalmente a RE.A.DY, la Rete italiana delle Regioni, Province Autonome ed Enti Locali impegnati per prevenire, contrastare e superare le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere. A maggio, inoltre, ha sottoscritto l'accordo tra Regione Toscana e Pubbliche Amministrazioni della Regione aderenti alla Rete RE.A.DY. per la promozione della rete, per rafforzare la collaborazione tra le Pubbliche Amministrazioni locali e l’integrazione delle relative politiche a livello regionale. L'appartenenza ad una rete strutturata ed in continua crescita come RE.A.DY., nonché la forte sinergia stimolata dalla Regione Toscana, rappresentano la possibilità di condividere uno spazio non ideologico di incontro e interscambio di esperienze e buone prassi finalizzate al riconoscimento e alla promozione dei Diritti Umani delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, transgender (LGBT). Purtroppo, infatti, permangono ancora nei fatti di cronaca atteggiamenti omofobici, oggi sempre più evidenti e radicati in violente e irrispettose manifestazioni di odio, insulti e persecuzioni, sia fisiche che sul web. Quindi, nella situazione sociale e culturale attuale c’è un bisogno sempre più urgente di riporre l’accento su temi quali il rispetto dell’altro, la tolleranza ed il confronto senza violenza”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'esemplare è stato recuperato al giardino Scotto e poi riportato nel suo habitat naturale. Era stato avvistato anche nella vicina piazza Guerrazzi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Spettacoli

Cronaca