Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 07 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Crisanti sul vaccino ai bambini: «Sono favorevole, ho solo detto di aspettare qualche dato in più»

Cronaca lunedì 01 giugno 2020 ore 11:45

Uso del cellulare alla guida, fioccano le multe

Controlli della Polizia Municipale

Agenti della polizia municipale in moto sul territorio per contrastare il pericoloso, nonché vietato, fenomeno dell'uso dello smartpone al volante



CASCINA — La polizia municipale, su impulso del sindaco facente funzioni Dario Rollo, ha potenziato i controlli per contrastare il fenomeno diffuso dell’uso del cellulare alla guida impiegando pattuglie di agenti in moto

A spiegare l'operazione è stata la comandante Elena Barsacchi. “Il Corpo della Municipale - ha detto - già da venerdì scorso è intervenuta affiancando alle ordinarie pattuglie in auto, una pattuglia che agisce a bordo di due motociclette. In soli due turni, una pattuglia di motociclisti della PM ha pertanto operato in città contestando, in pochissimo tempo, 5 violazioni ad altrettanti conducenti per l’uso del cellulare alla guida". 

"Quando effettuiamo i controlli con le auto di servizio a bordo strada e siamo visibili con le divise e i lampeggianti, i cittadini ci notano e abbassano subito il cellulare con cui stanno parlando per evitare la multa - ha spiegato la comandante Barsacchi -, ecco perché abbiamo pensato di mettere in campo una pattuglia di due motociclisti che possano sorprendere gli automobilisti che violano le regole". 

"Le pattuglie speciali anti telefonino - hanno aggiunto dall'amministrazione comunale - girano in moto e agganciano le auto di chi sta parlando al telefono. Inseguendole per brevi tratti. Non appena notano qualcuno al volante intento in conversazioni e chat lo seguono, lo affiancano dal lato finestrino per accertarsi di aver visto bene e lo sorpassano per bloccarlo. Troppo tardi allora per nascondere il telefonino. Così la multa diventa inevitabile: difficile per l'automobilista, beccato in flagrante, negare di stare utilizzando lo smartphone". 

La sanzione ammonta a 161 euro e cinque punti sulla patente, questo prevede il Codice della Strada. Secondo Rollo “bisognerebbe anche inasprire le sanzioni e prevedere il sequestro del veicolo o del telefono a chi guida con il cellulare, così forse la gente capirà davvero e la smetterà con le distrazioni da smartphone. Quando siamo alla guida di un veicolo dobbiamo prestare la massima attenzione. Lo dobbiamo fare per noi stessi, ma soprattutto per rispetto degli altri utenti della strada".

I dati a livello nazionale, nell’ultimo anno, parlano di un aumento dei sinistri dovuti alla distrazione per l'uso del cellulare, contando spesso tra le vittime pedoni e ciclisti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il celebre cantautore romano e le sue canzoni accompagneranno la città della Torre verso il 2022. Concerto in piazza dei Cavalieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

CORONAVIRUS

Attualità